Redentore 2019: l’impegno della Protezione civile comunale

Come ogni anno, in occasione della “Notte Famosissima”, sarà rilevante l’impegno della Protezione Civile comunale. Saranno infatti impegnati, dalle ore 17 e fino alla fine della manifestazione, circa 70 volontari e cinque natanti della Protezione civile comunale, del Nucleo PC Lido e della Guardia Costiera Volontaria.

La maggior parte dei volontari, una quarantina, sarà dislocata nelle zone di Piazza San Marco, Giudecca, Ponte Votivo, Zattere e Salute, e impegnata nelle attività di presidio e monitoraggio a supporto della Polizia Locale e delle altre forze dell’ordine e per la prevenzione dei rischi.

Circa quindici volontari collaboreranno con le altre forze dell’Ordine (Polizia Locale, Capitaneria di Porto, Guardia Costiera, Carabinieri, Guardia di Finanza) in Bacino di San Marco e Canale della Giudecca, per far rispettare le distanze di sicurezza dall’area dei pontoni e dei fuochi, i corridoi di sicurezza individuati dalla Capitaneria di Porto e per dislocare i vari natanti nelle zone a loro riservate.  

Infine un’altra quindicina di volontari, specializzati per l’antincendio boschivo, svolgerà funzione di vigilanza antincendio nelle aree di spiaggia del Lido, presso la Pineta degli Alberoni, a Pellestrina e in Pineta a Cà Roman.
Una delle imbarcazioni sarà inoltre dotata di motopompa per lo svuotamento di sentine di eventuali imbarcazioni in pericolo di affondamento. Tutte le squadre operative e le imbarcazioni saranno in contatto radio con la sala operativa della Protezione civile comunale in via Lussingrande a Mestre e con i funzionari presenti nel posto di Comando avanzato, insediato a bordo di una motovedetta della Capitaneria di Porto ormeggiata in Riva degli Schiavoni.

Per coordinare le squadre in attività e rapportarsi con gli altri Enti operativi, presteranno complessivamente servizio otto dipendenti e due funzionari dell’ufficio comunale di Protezione civile.

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1