Ultime

Terrestri d’estate, mercoledì 17 luglio Roberto Latini legge Mariangela Gualtieri

Inizia mercoledì 17 luglio “TERRESTRI D’ESTATE”, il festival di teatro urbano deLa Piccionaia, realizzato con il sostegno di AIM Gruppo e Fondazione Cariverona e con il contributo del Ministero per i Beni e le attività culturali, che si terrà dal 17 al 28 luglio nel Giardino del Teatro Astra e in altri luoghi della città, all’interno del cartellone del Comune di Vicenza “L’estate a Vicenza”.

Inaugura il programma la seconda edizione del forum “EDUCARE ALLA BELLEZZA”, che sarà ospitato da Pane Quotidiano in Piazza delle Erbe alle 18.30. Continua così la riflessione sul tema della bellezza, iniziata lo scorso anno, con particolare riferimento alle giovani generazioni: una conversazione informale con Roberto Latini, attore e regista di Fortebraccio TeatroLaura Redaelli, attrice e guida nella non-scuola del Teatro delle Albe di Ravenna, Cira Santoro, responsabile del Teatro Comunale Laura Betti di Casalecchio di Reno e della programmazione Teatro ragazzi ATER circuito, Marco Zorzanello, fotografo e reporter vicentino attivo a livello internazionale (ha pubblicato su Time Magazine, Sunday Times, Le Monde, Internazionale, La Stampa, La Repubblica, SportWeek, 6Mois, De Morgen) e Camilla Sala, docente dell’I.I.S. Boscardin di Vicenza, che ha avviato proprio con La Piccionaia un progetto di alternanza scuola-lavoro. Durante il forum, in programma anche l’annuncio dei vincitori del bando “/e.mò.ti.con/ illustra l’emozione”: 5 giovani illustratori under35 che, insieme ad altri 12, sono i protagonisti della mostra in corso da De Bernardini Giocattoli sul tema della bellezza e delle emozioni.

Nel frattempo (alle 19) a Porto Burci, aperitivo musicale con JUDELMAN’S INTERSTATE EXPRESS(ragtime bluegrass from Berlin). Un australiano, un inglese e uno svedese – Craig Judelman al violino, Jack Latimer alla chitarra e Mike Hokum al banjo – che amano le vecchie canzoni e le storie delle musiche popolari americane degli anni ‘20 e ‘30.

Appuntamento di punta, alle 21 nel Giardino del Teatro Astra, con un grande nome della scena contemporanea: Roberto Latini, fondatore di Fortebraccio Teatro, due volte Premio Ubu come Miglior Attore (nel 2014 e poi nel 2017 per lo spettacolo “Il Cantico dei Cantici”). Accompagnato dalle musiche e i suoni di Gianluca Misiti e dalle luci di Max Mugnai, l’attore romano porta in scena “LA DELICATEZZA DEL POCO E DEL NIENTE, in cui interpreta alcune delle composizioni più intense di Mariangela Gualtieri, poetessa cesenate e nonché fondatrice del Teatro Valdoca, già ospite del festival estivo de La Piccionaia nel 2017 con “Bello mondo”. Lo spettacolo è un rito per voce sola e musica tratto da “Ossicine”, “Voci tempestate”, “Sermone ai cuccioli della mia specie”, “So dare ferite perfette”, “Fuoco centrale”; un concerto poetico fatto di parole, lucciole, tenerezze, incanti, e quella capacità che hanno i poeti di stare nei silenzi intorno alle parole.

Dopo lo spettacolo (ore 22) “Terrestri d’estate” continua con il dopofestival, in collaborazione con Nuovo Bar Astra, con la “PLAYLIST” di Gianluca Misiti: una selezione musicale a cura del musicista romano, compositore delle musiche di scena degli spettacoli di Fortebraccio Teatro (di cui è co-fondatore con Roberto Latini e Max Mugnai), nonché tastierista per artisti come Max Gazzè, Paola Turci, Marian Rei e Daniele Silvestri.

“Terrestri d’Estate 2019” è un festival di teatro urbano per dieci giorni di spettacolo e un programma in 7 sezioni – teatro, musica, famiglie, silent play, installazioni, residenze, mostre – dedicato alla diffusione dell’arte in tutte le sue forme. E ancora workshop, itinerari e incontri, il tutto accompagnato dal bar estivo di Nuovo Bar Astra.

Un progetto realizzato in collaborazione con una fitta rete di soggetti territoriali attivi nella promozione culturale e artistica, nell’inclusione sociale, nella tutela e nella valorizzazione ambientale, nella formazione, nell’educazione e nello sviluppo dell’economia circolare: Illustri, De Bernardini, Porto Burci, Pane Quotidiano, Non Dalla Guerra, Legambiente Vicenza, Arci Servizio Civile Vicenza, Il Mosaico, Progetto Giovani Vicenza, Festival Musica delle Tradizioni, Festival Gli Stati della Mente, I.I.S. Boscardin, Tangram Sociale, Cooperativa Insieme, RiverLand Asd, Biosphaera, Musica Intus, Nuovo Bar Astra, Associazione Paolina Paulon, ArteMigrante.

Il programma dettagliato è scaricabile dal sito www.teatroastra.it

Informazioni, prenotazioni e prevendite: Ufficio Teatro Astra, Contrà Barche 55 – Vicenza; telefono 0444 323725, info@teatroastra.it, www.teatroastra.it

Biglietti per “La delicatezza del poco e del niente”: intero € 10, ridotto under25 € 8. In vendita anche on-line sul sito www.teatroastra.it.

Gli altri appuntamenti sono ad ingresso libero.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

UA-82874526-1