Agricoltura – Sinigaglia (PD): “Colli Euganei, emergenza cinghiali. Per Zaia e i suoi esistono solo il Prosecco e la Marca mentre la bassa padovana è in stato d’abbandono. Convocare subito Commissione”

Agricoltura – Sinigaglia (PD): “Colli Euganei, emergenza cinghiali. Per Zaia e i suoi esistono solo il Prosecco e la Marca mentre la bassa padovana è in stato d’abbandono. Convocare subito Commissione”

(Arv) Venezia, 23 ago. 2019   –  “Mentre Zaia si dedica anima e corpo al Prosecco delle sue colline trevigiane divenute patrimonio dell’umanità, da un’altra parte del Veneto, nei Colli Euganei, continua una devastazione senza freni che sta mettendo in ginocchio le produzioni. Da anni esiste e si ingigantisce l’emergenza legata alla presenza fuori controllo dei cinghiali: eppure Zaia e i suoi non muovono un dito”. A dirlo il Consigliere regionale del Partito Democratico Claudio Sinigaglia “alla luce della presa di posizione del presidente dell’associazione degli imprenditori agrituristici ‘Terra Nostra’ che si è rivolto all’Ente Parco Colli per denunciare i danni che i cinghiali stanno provocando nei vigneti ad una settimana dall’avvio della vendemmia. La situazione è drammatica, a tal punto che già viene dichiarata una perdita secca del 20% della produzione in pochi giorni, ovvero da quando i cinghiali hanno cominciato a fare man bassa di uva, danneggiando gli stessi vigneti. La prospettiva è quella di un dimezzamento del raccolto. Ora mi chiedo se tutto questo sia frutto dell’incapacità di un governo regionale che da anni ha sotto gli occhi il problema o se, peggio, vi sia la volontà di non far nulla. Non è altrimenti spiegabile l’immobilismo dell’assessore Pan, al quale viene segnalato ad esempio l’inefficacia dei selecontrollori”.

In conclusione, Sinigaglia chiede la “convocazione urgente della Commissione regionale che si occupa di Agricoltura, in modo da avere un monitoraggio approfondito della situazione”. E si spinge a constatare come “è tutta la bassa padovana ad essere ridotta in stato di abbandono dalla Regione. Oltre ai Colli, basti pensare alla SR 10 e alla nullità degli interventi per il rilancio economico del territorio. Il tutto in una logica da ‘mors tua, vita mea’, a tutto vantaggio di Marca Trevigiana e Prosecco”.

/1247

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1