Comunicato stampa: doppio sequestro di hashish effettuato dalla Polizia Locale all’Arcella

Continua senza sosta l’attività di contrasto allo spaccio da parte della Polizia Locale. In particolare in questi ultimi due giorni, grazie anche all’impiego dell’unità cinofila, gli agenti della Polizia Locale sono riusciti a sequestrare numerose dosi di hashish.

Giovedì mattina, il personale della Squadra sicurezza urbana della Polizia Locale di Padova in uniforme e con auto di servizio, supportato dall’unità cinofila con il cane Rusty, si è portato in zona San Carlo per eseguire una attività legata alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti.
Nell’occasione, durante un controllo nell’area verde compresa tra galleria San Carlo e via Agostini,  il cane ha segnalato la presenza di stupefacente in modo che il suo conduttore ha recuperato a lato di una panchina in cemento un sacchettino che conteneva 10 barrette di hashish per un peso netto di 10,53 grammi.

Ma anche mercoledì pomeriggio il personale del Reparto Polizia Giudiziaria e della Squadra Nord-Arcella della Polizia Locale di Padova, ha eseguito una attività di repressione e disturbo all’attività di spaccio di stupefacenti nella zona di galleria San Carlo. Durante questa attività è stato intercettato un quarantaquattrenne italiano, residente in un paese confinante a Padova, il quale, a bordo della propria autovettura, si è avvicinato ad un giovane magrebino, che si trovava nel parcheggio del centro commerciale San Carlo e, dopo una breve contrattazione, ha acquistato una barretta di hashish, allontanandosi subito verso via Zanchi, dove veniva fermato dagli agenti.
Lo straniero è riuscito a fuggire rendendosi irreperibile. L’acquirente è stato quindi segnalato alla Prefettura come assuntore di stupefacente e la patente di guida era ritirata, come previsto dall’art. 75 del DPR 309/90 (testo unico sugli stupefacenti). Dall’inizio dell’anno è la  trentesima persona, quasi tutti italiani residenti in città o nel paesi del circondario, che viene segnalata in quanto assuntore ed a cui viene ritirata la patente di guida.
Successivamente, nei pressi del luogo in cui è avvenuto lo scambio si è portato l’agente cinofilo con il cane Rusty, che ha scoperto in un’area verde, 6 barrette di hashish, che avrebbero fruttato allo spacciatore circa 100 euro. Lo stupefacente in possesso dell’uomo e quello rinvenuto è stato naturalmente subito posto sotto sequestro.

(Comune di Padova)

UA-82874526-1