Giornata internazionale del cane, appello del vicesindaco per sostenere il canile di Gogna

Il vicesindaco con un ospite del canile

Sono circa 120 i cani ospitati in questo periodo al canile di Gogna: animali di varie razze ed età, tutti in attesa di adozione. Se ne occupano quotidianamente gli operatori dell’Enpa, che ha in gestione la struttura comunale, e i circa 80 volontari che li sfamano, li accudiscono e li fanno sgambettare.

Ieri, in occasione della Giornata internazionale del cane, il vicesindaco Matteo Tosetto ha fatto visita alla struttura, per sottolineare l’attenzione dell’amministrazione verso un servizio importante per la città.

“Al termine di un periodo, come quello estivo, sempre molto problematico sul fronte dell’abbandono degli animali domestici – ha detto Matteo Tosetto, tra le cui deleghe vi è quella alla tutela e al benessere degli animali – mi è sembrato doveroso andare a ringraziare chi, tutti i giorni, accudisce decine e decine di cani con alle spalle storie di maltrattamenti, trascuratezza, o che semplicemente non possono più essere ospitati dalla famiglia che li aveva accolti. Fortunatamente i vicentini hanno a cuore la sorte dei propri amici a quattro zampe, tanto che anche quest’anno non sono stati segnalati abbandoni estivi. Ciò non toglie che sono comunque tante le esigenze delle bestiole che arrivano in canile. Per questo, approfittando della Giornata del cane, invito i vicentini a venire a visitare questa struttura e a contribuire con donazioni alla fornitura del cibo. C’è inoltre sempre bisogno di volontari che mettano qualche ora a disposizione delle necessità del canile. Se poi si ha la possibilità e il desiderio di accogliere uno di questi animali in casa, sono certo che si verrà ricambiati da una fedeltà incondizionata”.

Il vicesindaco è stato accolto in canile dalla presidente dell’Enpa di Vicenza, Anna Zanella e da alcuni rappresentanti del direttivo.

“Abbiamo particolarmente gradito la visita del vicesindaco – ha commentato Anna Zanella – nella Giornata internazionale del cane perché è stata un segno tangibile dell’attenzione dell’amministrazione verso la nostra attività e gli animali che accogliamo. Confermo che a Vicenza il problema dell’abbandono estivo è molto raro e che i cani arrivano semmai in canile perché purtroppo cambiano le condizioni economiche dei loro padroni. Chi perde il lavoro o, per problemi economici, deve rinunciare a una casa con giardino, spesso non può più permettersi di tenere con sé l’animale e ce lo affida confidando in una rapida adozione”.

La visita del vicesindaco è stata anche l’occasione per fare il punto su due progetti che l’amministrazione sta sviluppando in collaborazione con Enpa: la realizzazione di uno Sportello animali domestici, per dare informazioni a tutti i cittadini che hanno dubbi, richieste, esigenze sull’argomento, e la realizzazione di un’oasi felina, per l’accoglienza temporanea dei gatti abbandonati, oggi accuditi dai volontari dell’Enpa direttamente a casa propria.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

UA-82874526-1