Il presidente della Commissione Sport Senno alla presentazione ufficiale del Venezia 2019/20

    Vernice ufficiale, questo pomeriggio a Forte Marghera, per il Venezia edizione 2019/20. Giocatori, staff tecnico e dirigenti sono stati salutati da un buon numero di tifosi. Presente anche, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, il presidente della Commissione Sport, Matteo Senno.

    Archiviata la sofferta stagione scorsa, che aveva portato, dopo un drammatico spareggio con la Salernitana, alla retrocessione, cancellata poi dall’esclusione del Palermo, la squadra di Tacopina riparte dalla serie B con grandi propositi.

    “E’ il momento – ha sottolineato nel suo intervento di saluto Senno – di lasciarci alle spalle le sofferenze dello scorso campionato, e di guardare, con fiducia, al prossimo. L’Amministrazione comunale è da sempre vicina a questa squadra, che rappresenta la città intera: anche questa presentazione, fatta al confine tra la terraferma e la laguna, ne è in fondo un simbolo. Per puntare sempre più in alto servono investimenti (come quelli per realizzare il nuovo stadio), idee, progetti, ma anche grandi uomini. Mi riferisco ai dirigenti, ma anche ai giocatori: chi viene a Venezia deve essere onorato di vestire questa gloriosa maglia e deve dare tutto, sul campo e fuori, per onorarla.”

    Tante le novità, a cominciare dall’allenatore. La panchina è stata infatti affidata ad un tecnico “emergente”: Alessio Dionisi, 39 anni, che dopo le felici esperienze in serie D col Fiorenzuola (4° classificato nel 17/18) e in C con l’Imolese ( 3° nel 18/19), approda per la prima volta in serie cadetta.

    Dionisi ha a disposizione un gruppo di giocatori profondamente rivoluzionato, con tantissimi volti nuovi: alcuni conosciuti, come il portiere Pomini o il centrocampista Lollo, appena acquistato, e molti che sono invece una novità per la categoria o che sono ancora alla caccia della consacrazione definitiva. Una rosa comunque non ancora definitiva, visto che il mercato acquisti (aperto sino al 2 settembre) potrebbe ancora riservare qualche sorpresa.

    Si deve pensare però anzitutto al campionato: l’esordio, sabato sera al Penzo, alle ore 21, non è certo dei più facili, visto che è in arrivo la temibile Cremonese, fresca dell’impresa di aver eliminato dalla Coppa Italia il Verona.

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1