Ultime

Il sindaco Brugnaro e il consigliere delegato Giusto alla cerimonia di benedizione delle barche che parteciperanno alla Regata storica 2019

Si è rinnovato questo pomeriggio, in Campo della Salute a Venezia, il tradizionale appuntamento della benedizione dei gondolini che domenica 1 settembre saranno protagonisti dell’edizione 2019 della Regata storica.

Dopo aver sfilato in un colorato corteo in Canal Grande, i regatanti della storica manifestazione sono stati accolti, sulle note del Coro Serenissima, dal sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e dal consigliere delegato alla Tutela delle tradizioni, Giovanni Giusto.

“Contro chi ‘gufa’ sul destino della voga a Venezia – ha esordito il consigliere delegato Giusto – ricordiamo che quest’anno gareggeranno alla Regata storica due ventenni che affiancheranno campioni con esperienza, simbolo della trasmissione di una delle tradizioni più care ai veneziani e prova che la voga resiste. Noi domenica ci saremo, ad applaudire le glorie di Venezia, uomini, donne e ragazzi, che scenderanno in acqua con passione, rafforzando l’orgoglio di sentirsi veneziani”.

“Un grazie di cuore – ha aggiunto il sindaco Brugnaro – a tutti gli atleti che domenica parteciperanno alla Regata storica e a tutti coloro che hanno reso possibile questo evento. Un momento di vera passione, che dimostra che i veneziani ci sono e che Venezia è viva più che mai”. Il primo cittadino ha poi rivolto un appello ai giovani, invitandoli a collaborare alla guida della città: “Anche dalla pratica sportiva, dalla fatica del remo, si riesca a recuperare quel clima di amicizia e di concordia che deve vederci tutti uniti per costruire una città più bella, che possa essere di esempio per altri luoghi del mondo. Abbiamo la fortuna di vivere nella bellezza e dobbiamo saperla rispettare e tutelare”.

Dopo il sorteggio dei gondolini per le gare e la presentazione degli equipaggi delle regate, il pomeriggio si è concluso con la tradizionale cerimonia di benedizione delle fasce e delle imbarcazioni da parte di don Fabrizio Favaro.

Venezia, 29 agosto 2019

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1