Ultime

Trasporti – Rizzotto (ZP): “Dopo lo sblocco del Cipe su Montecchio Maggiore il ministro Toninelli non perda più un minuto sull’Alta Velocità”

Trasporti – Rizzotto (ZP): “Dopo lo sblocco del Cipe su Montecchio Maggiore il ministro Toninelli non perda più un minuto sull’Alta Velocità”

 

(Arv) Venezia 2 ago. 2019 –      “La notizia dello sblocco del casello di Montecchio Maggiore è un passo decisivo per la continuazione non solo della Pedemontana, ma dell’intero sistema infrastrutturale Veneto. Ora però il ministro Toninelli deve procedere senza indugio con l’alta velocità: i Veneti in coda hanno già aspettato a sufficienza” Commenta con queste parole il capogruppo di Lista Zaia, Silvia Rizzotto, la notizia dello sblocco da parte del CIPE del così detto “nodo di Montecchio”, la interesezione tra A4, Pedemontana e TAV all’altezza della cittadina vicentina. “Con la deliberazione del CIPE, finalmente potranno partire le nuove opere di Montecchio – spiega Rizzotto – almeno per ciò che riguarda la parte non ferroviaria. E’ un inizio, comunque, importante, per andare avanti per la realizzazione della Pedemontana che senza l’innesto a Montecchio avrebbe perduto un valore notevole. Ora, quindi, si può procedere, e questa non può che essere una ottima notizia per il Veneto e il suo sistema produttivo. Questo comunque non toglie il fatto che l’alta velocità proprio nell’area compresa tra Verona e Padova debba essere realizzata quanto prima, anzi: il Ministro Toninelli dovrebbe comprendere che l’opera è per noi veneti quanto più strategica si possa immaginare ed anzi, si innesta perfettamente con la Pedemontana. Non possiamo aspettare un solo minuto di più, le nostre imprese e le nostre aziende vogliono infrastrutture degne del nostro Paese e non possono più aspettare i dubbi e le perplessità dei grillini su opere tanto importanti” chiude la Rizzotto.

/1198

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1