Ecolab

Errore caricamento immagine.

Ecolab

Il sindaco Gaffeo: “farò il possibile affinché la decisione presa venga rivista”

lunedì prossimo Consiglio Comunale ad hoc

COMUNE DI ROVIGO
Ufficio Stampa: Paola Gasperotto
Tel 0425/206102
e-mail: ufficiostampa@comune.rovigo.it

Ecolab
Il sindaco Gaffeo: “farò il possibile affinché la decisione presa venga rivista”
lunedì prossimo Consiglio Comunale ad hoc

L’azienda chimica Ecolab, multinazionale che ha acquisito la ex Esoform, continuandone l’attività nella sede produttiva situata nella zona industriale di Rovigo, ha annunciato inaspettatamente la chiusura e la messa in mobilità di 43 dipendenti.
Si tratta di un’azienda qualificata, con maestranze specializzate, che ha svolto fino ad ora un’attività apprezzata sul mercato.
La decisione ha destato forte preoccupazione nei diretti interessati e in tutto il mondo politico e sociale ed ha visto una immediata iniziativa da parte di lavoratori e sindacati, che hanno chiesto al Prefetto l’apertura di un confronto fra le parti.

Il Sindaco Edoardo Gaffeo che, fin da subito ha preso a cuore la questione, si è reso disponibile a partecipare a tale iniziativa, riservandosi ulteriori momenti di confronto e facilitazione a supporto del mantenimento dei posti di lavoro e di qualsiasi intervento volto alla continuazione dell’attività produttiva stessa.
La chiusura di questa importante azienda significherebbe una gravissima perdita per il nostro territorio che da tempo, sul piano occupazionale vive momenti difficili.
“Ritengo – ha detto il Sindaco -, che tutta la parte politica debba fare squadra per far fronte ad una questione che colpisce l’intera provincia. E’ importante capire e chiarire il motivo di questa scelta per fare tutto il possibile affinché possa essere rivista. Rinnovo la mia vicinanza e solidarietà ai lavoratori e alle famiglie interessate dalla chiusura e il fattivo impegno a sostenerne le legittime richieste”.
Sulla questione lunedì 16 settembre alle 18, si terrà un apposito Consiglio Comunale.

Rovigo, 12/09/2019
Comunicato n. 503/19

(Comune di Rovigo)

UA-82874526-1