Presentata la 7. edizione di “Dritti sui Diritti”

La dieci giorni cittadina che si occupa del benessere e della crescita dei cittadini più giovani, “Dritti sui Diritti”, ritorna anche quest’anno a Venezia e Mestre, arrivando così alla sua 7. edizione. La manifestazione, organizzata dall’Assessorato comunale alle Coesione sociale, in collaborazione con le tante realtà del territorio che si occupano di età evolutiva, è stata presentata questa mattina, lunedì 23 settembre, in Villa Querini a Mestre con una conferenza stampa durante la quale sono intervenuti, tra gli altri, l’assessore comunale alla Coesione sociale, Simone Venturini, e la responsabile delle Politiche cittadine per l’infanzia e l’adolescenza, Paola Sartori. Il programma 2019 prova, come da tradizione, a mettere in pratica nello specifico due dei diritti più importanti della Convenzione Onu: l’articolo 29 – secondo cui bambini e ragazzi hanno diritto ad avere un’educazione che favorisca lo sviluppo della loro personalità, che li formi al rispetto dell’uomo e dei suoi diritti fondamentali – e l’articolo 31, che afferma che bambini e ragazzi hanno diritto al gioco, nonché al riposo e al tempo libero.

“Si tratta di due diritti – ha commentato l’assessore Venturini – che attraverso l’educazione e il gioco portano a quello più complessivo di esprimere la propria personalità attraverso la fantasia e la creatività personale e collettiva. Venezia, in tutti i suoi territori di terra e di acqua, è una città che non solo promuove i diritti dei cittadini più giovani, ma in particolare garantisce a bambini e ragazzi le condizioni di crescita per essere protagonisti attivi della vita cittadina. Questa è la sfida che lanciamo quest’anno: quali sono le condizioni che davvero garantiscono la crescita di bambini e ragazzi, il loro essere protagonisti attivi e il loro diventare via via cittadini adulti responsabili? Cercheremo di rispondere con circa 45 iniziative che si avvalgono della collaborazione di 90 soggetti del pubblico e del privato impegnati nella realizzazione della settima edizione, quale esempio virtuoso di come si possa costruire una comunità sociale solidale e capace di dar vita ad una vera città”.

“Dritti sui diritti” inizia venerdì 4 ottobre, alle ore 16, con “Giocheregolando”, giochi di abilità, movimento, individuali e di gruppo, mercatino del baratto del gioco e del giocattolo, giochi da tavolo al Parco di Villa Franchin, mentre alle ore 18 in corte Legrenzi, l’autore Giovanni Montanaro presenta il suo libro “Le ultime lezioni”, un romanzo che racconta l’età difficile delle “ultime lezioni” in cui si diventa adulti grazie anche ai maestri imprevedibili che la vita ci fa incontrare. Sabato 5 ottobre, dalle ore 16, in riviera Diritti dei Bambini, via Rosa, via Poerio, calle Corte Legrenzi e nel chiostro M9 ci saranno attività e spettacoli dedicati a bambini e ragazzi con “I diritti in piazza”, mentre, per gli addetti ai lavori, martedì 8 ottobre, alle ore 14.40 al Palaplip, si terrà il convegno “Diritti senza sconti”, sul tema delle separazioni conflittuali dei genitori. Tra i momenti conclusivi, sabato 12 ottobre, alle ore 16.30 in piazza Ferretto, ci sarà “Coloriamo i diritti”, un concorso di pittura accompagnato da musica e danza. (Il programma completo sotto in allegato).

“In questo momento storico è opportuno focalizzare l’attenzione degli adulti sulle tante cose positive che si sono fatte e si stanno facendo per i bambini – ha concluso Sartori – quindi quest’anno abbiano scelto il tema ‘Una città a misura di bambini e ragazzi’: vogliamo far arrivare il messaggio che la nostra città lavora continuamente per i più piccoli. Tanto è stato fatto e tanto c’è ancora da fare e non sarà mai abbastanza, perché si tratta di una materia in continuo cambiamento, ma è fondamentale far conoscere e diffondere quanto di buono c’è a Venezia”.

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1