Vis – Venezia in Salute, l’assessore Venturini al convegno “Fuorigioco. Vinci quando smetti”

L’assessore alla Coesione sociale, Simone Venturini, è intervenuto stamattina nel Padiglione Rama dell’Ospedale Dell’Angelo di Mestre al congresso “Fuorigioco: vinci quando smetti”, nell’ambito della due giorni di incontri e dibattiti “Vis, Venezia in Salute”, che si svilupperà nel corso del fine settimana a Mestre.

“Il banco vince sempre”

L’incontro, aperto tra gli altri anche dal vicepresidente dell’Ordine dei Medici, Chirurghi e Odontoiatri di Venezia, Maurizio Scassola, dal direttore generale dell’Ulss 3 “Serenissima”, Giuseppe Dal Ben, dal presidente della Commissione Albo Odontoiatri di OMCeO Venezia, Giuliano Nicolin, dal presidente dell’Ordine degli Psicologi del Veneto, Alessandro De Carlo, dal consigliere dell’Ordine dei giornalisti del Veneto, Giuliano Gargano, e dalla direttrice sanitaria dell’Ulss 4 del Veneto orientale, Maria Grazia Carraro, ha concentrato l’attenzione sul tema della ludopatia affrontandolo da più punti di vista. Attraverso tavole rotonde, dibattiti e testimonianze si è cercato di fare luce sugli approcci migliori per contrastare il gioco patologico, nella consapevolezza che “il banco vince sempre”, come spiegato dagli operatori dell’associazione Taxi 1729, che hanno co-organizzato il convegno e hanno spiegato attraverso modelli matematici, anche ad alcune scolaresche presenti, come il gioco d’azzardo non convenga mai.

“Vis 2019, punta dell’iceberg dell’impegno condiviso sul territorio”

“Ho sempre trovato nei medici dell’Ordine di Venezia dei compagni di strada eccezionali – ha dichiarato l’assessore Venturini – capaci di sostenere e supportare le attività dell’Amministrazione comunale pur sapendo che la partita della sanità si gioca soprattutto su tavoli regionali. Ma è sul territorio che le varie realtà devono trovare una sintesi e una comunione d’intenti, e Vis 2019 è la punta dell’iceberg di questo impegno. E’ bello come i medici in questi due giorni usciranno in piazza per fare rete con le realtà e le energie della città, un importante esempio di sussidiarietà che non può che trovare l’appoggio dell’Amministrazione comunale. Vis da nove anni a questa parte è diventato oramai un evento irrinunciabile, e il tema che si approfondisce oggi, ovvero il contrasto alla ludopatia, è molto delicato a livello sociale. Da parte nostra l’impegno è forte e possiamo dire che, dal regolamento restrittivo approvato nel 2015 a oggi, il Comune di Venezia è una realtà in prima linea e all’avanguardia nel contrastare il gioco d’azzardo patologico. Siamo pronti – ha concluso l’assessore – a raccogliere gli spunti che emergeranno in questi due giorni dal territorio per continuare la nostra azione con ulteriore slancio”.

Domenica associazioni in piazza

Domenica 22 settembre la “cittadella della salute” si sposterà in via Palazzo e in piazzetta Pellicani a Mestre, dove dalle 10 di mattina apriranno 62 stand di enti e associazioni aderenti allo slogan “Fuori Gioco: vinci quando smetti. Dentro il gioco che diverte”. Dal palco e tra i gazebo professionisti saranno a disposizione per rispondere a domande, consigliare la cittadinanza e mostrare le migliori pratiche in fatto di salute e benessere. Non mancheranno i rappresentanti delle associazioni di volontariato del territorio.

Gli eventi

Al mattino spazio alle esibizioni sportive e di danza della Polisportiva Terraglio e di Aics Venezia, al pomeriggio, invece, in programma gli spettacoli di Aics Venezia, Sahra Tribe, Acrobatic Swing Dance ed Estrotango. Ci saranno anche il “Gioco dell’oca”, grazie agli studenti dell’Istituto comprensivo Parolari, l’animazione dell’associazione “Il Piccolo Principe” e, alle 17.30, una performance educativa sul gioco patologico d’azzardo di Taxi 1729, che sarà presente anche questo pomeriggio, sabato 21 settembre alle 17, al centro commerciale “Le Porte di Mestre”. La manifestazione domenica si chiuderà in musica alle 20 con il karaoke dei Cafè Sconcerto e lo spettacolo di El Coco.

Raccolta fondi

Dall’inizio della manifestazione è stata avviata una raccolta fondi a favore della Croce Rossa italiana, comitato di Venezia, per l’acquisto di un pulmino da 9 posti per il trasporto disabili.

Vis 2019 è stato organizzato dal Comune di Venezia, dall’Ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Venezia e dalla Fondazione Ars Medica, con il patrocinio della Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri, di Enpam, dell’Ulss 3 “Serenissima”, dell’Ulss 4 Veneto Orientale, dell’Ordine degli Psicologi del Veneto, dell’Ordine dei giornalisti del Veneto e della Rete Oms Città Sane. Il programma completo è consultabile su www.ordinemedicivenezia.it.

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1