Bilancio – Fracasso e Zanoni (PD): “Protocollo Veneto Sostenibile, no a deleghe in bianco alla Giunta. Serve un confronto sui contenuti nelle commissioni competenti”.

Bilancio – Fracasso e Zanoni (PD): “Protocollo Veneto Sostenibile, no a deleghe in bianco alla Giunta. Serve un confronto sui contenuti nelle commissioni competenti”.

(Arv) Venezia, 17 ott. 2019 – “La Regione scavalca il Consiglio e promuove la firma di un protocollo sulla sostenibilità prima dell’approvazione del Defr, senza alcuna discussione nelle commissioni competenti. Abbiamo chiesto chiarimenti all’assessore all’Ambiente Bottacin che però non ne sa niente; pare proprio che in Giunta la mano destra non conosca quello che fa la mano sinistra. A questo punto è necessario che la convocazione venga sospesa e che il suo collega al Bilancio Forcolin, pare sia lui ad aver fissato l’incontro, venga ascoltato in Seconda commissione. Faremo richiesta formale con le altre minoranze. Siamo contrari all’ennesima delega in bianco alla Giunta”. A dirlo sono il Vicepresidente della Seconda Commissione e Consigliere del Partito Democratico Andrea Zanoni, insieme al Capogruppo Stefano Fracasso, che hanno espresso le proprie perplessità durante la seduta odierna.

“Abbiamo saputo che il 28 ottobre è fissata la firma di un Protocollo d’intesa tra Regione, enti locali e soggetti economici per promuovere politiche di sostenibilità. Tutto questo senza neanche informare il Consiglio. Gli indicatori dello sviluppo sostenibile riguardano gli aspetti ambientali, sociali ed economici: è incomprensibile che non venga coinvolta l’assemblea legislativa, l’organismo sovrano, a maggior ragione nel momento in cui i Consiglieri sono impegnati nella discussione del Defr. La Regione – ribadiscono i due esponenti del PD – cancelli l’incontro in programma tra dieci giorni e si apra un confronto sui contenuti del protocollo nelle commissioni consiliari competenti”.

/1650

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1