“Ciani Live Aid”: consegnati a Iov e Avapo due assegni da 15mila euro ciascuno

“Sono orgogliosa che siate qui in tanti, a testimoniare che quando c’è una passione che unisce si possono ottenere risultati davvero straordinari”. Si è aperta con queste parole dell’assessore al Decentramento, Paola Mar, la conferenza stampa che si è svolta questa mattina in Municipio a Mestre per illustrare nel dettaglio il resoconto della manifestazione “Ciani Live Aid. Beat Time. Beat Cancer”, la tre giorni musicale che dal 30 agosto all’1 settembre scorsi ha animato il sagrato della chiesa di Zelarino per ricordare Gianluca “Ciani” Pistolato, batterista mancato recentemente, a soli 44 anni, a causa del cancro. All’incontro con i giornalisti sono inoltre intervenuti, tra gli altri, il presidente dell’associazione Ciani4ever, Roberto Pistolato, con Beatrice Ferraboschi del Consiglio direttivo, Stefania Bullo, presidente di Avapo Mestre, Stefano Indraccolo e Flavia Dalla Rosa dell’Istituto Oncologico Veneto, Piero Rosa Salva, amministratore unico di Vela Spa, i rappresentanti della squadra di hockey su carrozzina Black Lions Venezia, e la consigliera della Municipalità di Chirignago Zelarino, Luisa Rampazzo.

“Siete riusciti – ha proseguito Mar rivolgendosi ai volontari dell’associazione “Ciani4ever” che ha organizzato l’evento – a unire un intero paese nel nome di una persona che tanto ha lasciato a tutti. La vita di ognuno di noi è una testimonianza continua, che ogni giorno lascia qualcosa agli altri. Grazie a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del Ciani live aid: avete fatto qualcosa di magico, che ha permesso agli amici di Ciani di reincontrarsi e insieme di aiutare concretamente chi soffre”.

Importanti – hanno raccontato Pistolato e Ferraboschi – i numeri della manifestazione, che ha visto partecipare nelle tre serate 7000 persone. Centottanta i volontari del Comitato festeggiamenti Zelarino coinvolti, che hanno preparato e distribuito 4000 piatti, 3000 mozzarelle, 6500 birre, per un totale di oltre 3000 litri, e un migliaio di caffè. Grande successo anche per il gazebo dell’associazione Ciani4ever, che ha registrato il sold out nella vendita per beneficienza di magliette, cuscini e birra artigianale brandizzati, e per le 12 band musicali che si sono esibite sul palco.

“Un risultato davvero straordinario e inaspettato – hanno evidenziato i referenti di Ciani4Ever – che dimostra come insieme si possano fare grandi cose e che la cura di sé passa anche attraverso la comunità: un plusvalore aggiunto, in controtendenza in una società sempre più individualista, che ci auguriamo possa diffondersi sempre di più”.

Di un momento importante per fare comunità, trasformando un evento doloroso in un’occasione positiva, ha parlato Rosa Salva: “Una raccolta fondi – ha ricordato – si può fare anche senza mai vedersi in faccia, ma la scelta vincente è stata quella di far vivere tre giorni di partecipazione e di incontro tra le persone”.

Nel corso della conferenza stampa sono poi stati consegnati due assegni, del valore di 15mila euro ciascuno, ad Avapo Mestre – Associazione volontari assistenza ai pazienti oncologici – e all’Istituto oncologico veneto. Il denaro, hanno spiegato Stefania Bullo e Stefano Indraccolo, sarà utilizzato da Avapo per l’acquisto di un automezzo attrezzato anche per persone con disabilità motoria, per accompagnare i pazienti che devono sottoporsi a terapie, e da Iov per dotarsi di un ecografo portatile, uno strumento che consente di effettuare i prelievi rendendoli meno traumatici per i pazienti. Grazie al ricavato della vendita dei gadget messi a disposizione nelle tre serate musicali da Ciani4Ever, inoltre, sono state acquistate otto PlayStation che serviranno a intrattenere i giovani pazienti di Iov durante le terapie e un concentratore di ossigeno che è stato consegnato ad Avapo Mestre. Un assegno da 1000 euro è infine andato ai Black Lions Venezia, tre volte vincitori dello scudetto di categoria, per agevolare la squadra nelle trasferte.

Ciani Live Aid ritornerà anche nel 2020, da venerdì 28 a domenica 30 agosto. Nel mese di ottobre, inoltre, l’associazione Ciani4Ever sostiene la ricerca sul cancro al seno partecipando agli appuntamenti di “Zelarino in cammino”, nell’ambito del calendario di “Ottobre rosa 2019”; a novembre invece aderirà alla campagna “+ barba, – tumori” insieme alla Fondazione ricerca biomedica avanzata di Padova,  per raccogliere fondi e sensibilizzare sul cancro alla prostata e altre patologie maschili.

“Quella con Ciani4Ever – ha concluso Mar – non è stata una collaborazione occasionale, ma l’inizio di un percorso che proseguirà nel tempo”.

Venezia, 18 ottobre 2019

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1