“Don Juan il dissoluto assoluto”

Venerdì 25 ottobre va in scena lo spettacolo “Don Juan il dissoluto assoluto” promosso da A.LI.VE. l’Accademia Lirica Verona presso il Teatro Camploy.

Nel 1665, in piena controriforma, Molière scrisse per il teatro il suo Don Giovanni, rifacendosi al Burlador di Tirso da Molina, ma contaminandolo con aspetti più cupi e conflittuali, che rispecchiano la sua poetica e il clima della controriforma. Se nell’opera di Tirso da Molina Don Giovanni è il seduttore, colui che usa l’arte dell’inganno per portare a termine le sue imprese amorose, in Molière Don Giovanni non è più solo l’uomo che seduce, ma incarna il dissacratore, l’uomo che sfida il cielo e che calpesta impunemente. Il Don Giovanni di Molière parla della dissoluzione dell’amore, dell’affetto, della compassione, della tenerezza; Don Giovanni consuma compulsivamente qualcosa che non è che il simulacro dell’amore, svuotato di ogni sentimento e di ogni reciproco scambio. Don Giovanni è un mito, che mette a nudo l’ipocrisia del genere umano, ci costringe tutti a puntare gli occhi e a riflettere sugli aspetti più scomodi e meno accettabili di noi stessi e della nostra società.

In scena ci sono una cinquantina tra attori, musicisti e coristi di età compresa tra i 14 ed i 25 anni, con riduzione drammaturgica e regia di Silvia Masotti e Camilla Zorzi.

Informazioni e contatti

Per maggiori informazioni consulta il sito ufficiale

Dove

  • Teatro Camploy – Via Cantarane 32 – Verona

Quando

Venerdì 25 ottobre 2019, con uno spettacolo al mattino ore 10 dedicato agli studenti degli Istituti Secondari di 2° grado, e una replica serale alle 21, aperta a tutti.

Come

Biglietto intero € 8 e ridotto under 26 €5

Organizzato da

A.LI.VE Accademia Lirica Verona in collaborazione con il Comune di Verona

(Comune di Verona)

UA-82874526-1