Genitori alla scoperta dei “talenti” dei figli. Si parte sabato 19 da Bassano del Grappa

Cinque incontri in altrettante sedi aziendali del Vicentino: Confartigianato e Confindustria da ottobre ripropongono gli incontri per aiutare i figli nella scelta del “dopo terza media”, toccando con mano come sta cambiando il mondo del lavoro

Secondo anno per l’iniziativa “Il talento porta lontano”, un percorso formativo per i genitori promosso da Confartigianato e Confindustria Vicenza, con il contributo della Camera di Commercio e in collaborazione con Teatro Educativo, che ha l’obiettivo di dare supporto e consulenza alle famiglie i cui figli devono scegliere la scuola superiore.
Con un’economia – e una società – in continua evoluzione, i genitori hanno sempre più bisogno di informazioni, di aggiornamenti e di chiarezza per affrontare la scelta in modo efficace, al netto di pregiudizi e di luoghi comuni. Capire i talenti dei figli, quale è la loro personalità, rappresenta un primo passo per evitare di imboccare strade sbagliate: ma a questo va aggiunta anche una conoscenza della realtà imprenditoriale con cui, in futuro, i ragazzi andranno a interfacciarsi. E se, da qui a cinque anni, probabilmente i ragazzi potranno anche trovarsi a fare un mestiere che ancora non esiste, o a inventarne uno, rimane però importante capire cosa chiedono le aziende, soprattutto in termini di “competenze trasversali” (soft skills) a chi entra nel mondo del lavoro.
Il Vicentino è un raffinato binomio di arte e impresa, un territorio in cui ingegno e creatività convivono felicemente, un incubatore di imprenditorialità. Le possibilità quindi non mancano e, per far capire meglio tale realtà, quest’anno “Il talento porta lontano” cambia sede: gli incontri si svolgeranno infatti all’interno di attività aziendali vicentine di consolidato successo.

Saranno dunque cinque incontri, in altrettante località della provincia, dove i genitori avranno la possibilità di attingere informazioni su specifici “focus” attorno ai quali poter concentrare meglio la scelta della scuola superiore.
Gli appuntamenti si apriranno con quello in Villa Cà Rezzonico a Bassano del Grappa (sabato 19 ottobre dalle 8.30); seguiranno quelli nelle sedi aziendali della Amer di Valdagno (martedì 29 ottobre), Salvagnini Italia di Sarego (mercoledì 16 novembre), Siggi Group di San Vito di Leguzzano (giovedì 14 novembre), e DAR Dainese Archivio di Vicenza (martedì 19 novembre). A ogni incontro (tutti avranno inizio alle 18, salvo diversa indicazione) oltre al Provveditore agli Studi di Vicenza, Carlo Formaggio, interverranno i vertici dell’azienda ospite, un imprenditore di Confartigianato e un esperto economista. Le iscrizioni sono libere previa prenotazione attraverso i siti: www.confartigianatovicenza.it e www.confindustria.vicenza.it
Ma l’iniziativa non si esaurisce qui. Agli studenti verrà infatti data l’opportunità di assistere a una lezione-spettacolo che permetterà loro di compiere un “viaggio dentro se stessi”, per esplorare con autonomia e consapevolezza luci e ombre della propria personalità: la tournée di Teatro Educativo si svolgerà in sette sedi della provincia di Vicenza (Asiago, Bassano, Valdagno, Vicenza, Noventa, Schio, Arzignano) con la collaborazione delle scuole medie locali. Anche in questo caso ci saranno altrettanti imprenditoria di Confartigianato in veste di testimonial.

(Confartigianato Vicenza)

UA-82874526-1