Monte Berico, chiuso il refettorio del Santuario

Nel refettorio del Santuario della Madonna di Monte Berico oggi è iniziato l’allestimento del cantiere di restauro della Cena di San Gregorio Magno, il monumentale dipinto su tela di Paolo Veronese.

La prima fase dei lavori sarà dedicata alle indagini scientifiche sull’opera a cura della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio delle Province di Verona, Rovigo e Vicenza.

L’intervento è stato generosamente offerto da Intesa Sanpaolo in occasione dei 30 anni di Restituzioni, il progetto che, avviato nel 1989 proprio a Vicenza, ha permesso di restaurare oltre 1300 opere del patrimonio pubblico in tutto il Paese.

La Cena di San Gregorio Magno, unica tra le famose ‘Cene’ del Veronese ad essere ancora conservata nel luogo per il quale fu creata, è custodita nel refettorio della Basilica di Monte Berico. La sala del refettorio verrà dunque chiusa al pubblico fino a fine ottobre. Successivamente l’area di restauro sarà visibile solo su prenotazione.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

UA-82874526-1