Pesca – Azzalin (PD): “Diritti esclusivi di pesca: approvata all’unanimità la mia mozione; la Regione rafforzi l’impegno per trovare una soluzione. L’affidamento al Consorzio deve essere a medio-lungo termine”

Pesca – Azzalin (PD): “Diritti esclusivi di pesca: approvata all’unanimità la mia mozione; la Regione rafforzi l’impegno per trovare una soluzione. L’affidamento al Consorzio deve essere a medio-lungo termine”

(Arv) Venezia 16 ott. 2019 –    “Anche il Consiglio regionale si è espresso all’unanimità, un passo in avanti per arrivare finalmente alla soluzione dei diritti esclusivi di pesca nel Delta”. È quanto afferma il Consigliere del Partito Democratico Graziano Azzalin dopo il via libera di ieri da parte dell’assemblea di palazzo Ferro Fini alla mozione, di cui era primo firmatario, in cui si chiede alla Giunta “di accentuare il proprio impegno per ‘un approfondimento di merito e il sostegno tecnico giuridico finalizzato alla continuità dell’affidamento al Consorzio’ sulla vicenda della proroga che si trascina ormai da mesi. L’assessore Pan si era già mosso, ma questo atto, che certifica la volontà dell’intera aula consiliare, rafforza il suo ‘mandato’. Serve un intervento più deciso, anche il presidente Zaia deve impegnarsi in prima persona. È un tema certo più importante delle passerelle sulla Marmolada per rivendicare i confini, dove abbiamo visto uno schieramento inutilmente imponente. La situazione è complessa ma si può e si deve trovare il modo per permettere al Consorzio di proseguire un’attività fondamentale per il Delta, dal punto di vista economico e della coesione sociale con le 14 cooperative associate e circa 1500 addetti, a cui si aggiunge l’indotto. Per andare avanti con le proprie attività  devono effettuare investimenti anche corposi, in modo da garantire la produttività di questi specchi d’acqua. Dunque l’affidamento non può essere a breve termine, come sostiene la Provincia di Rovigo. Sappiamo che la questione non è semplicissima dal punto di vista legale – conclude Azzalin – ma per garantire un futuro al settore trainante dell’economia del Delta e che coinvolge però l’intero Veneto, non possiamo prescindere da un rinnovo pluriennale della convenzione”.

/1643

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1