Pid Tour, comunicazione e marketing digitale: come le piccole imprese possono creare valore impiegando le nuove tecnologie

21/10/2019

La Camera di Commercio di Verona, con il proprio Punto Impresa Digitale (PID), approda in provincia con 5 tappe all’insegna della comunicazione e del marketing digitale, dedicate alle imprese del territorio. I docenti sono esperti dell’Università di Verona, del dipartimento di Economia Aziendale e del dipartimento di Informatica.La prima tappa sarà il 24 ottobre a Caprino Veronese ed è rivolta alle imprese turistiche.

A seguito del successo delle esperienze maturate con il progetto integrato “Impresa 4.0”, dell’Università di Verona e della Camera di Commercio di Verona – che ha coinvolto 100 imprese del territorio – parte il PID TOUR: cinque incontri per sensibilizzare le figure manageriali delle micro, piccole e medie imprese veronesi sull’importanza e sul potenziale impatto economico e strategico della trasformazione digitale. “Oggi infatti l’uso di tecnologie digitali consente anche ad imprese di piccole dimensioni di gestire una comunicazione di marketing on line, integrata, mirata e misurabile, il che le aiuta ad acquisire e conservare la clientela e a sviluppare e consolidare le relazioni nei mercati” spiega Nicola Baldo, componente di Giunta della Camera di Commercio di Verona.

Gli incontri, a partire dal 24 ottobre, si terranno in cinque diversi comuni della provincia di Verona e affronteranno tematiche inerenti alla digitalizzazione delle imprese partendo dalle esigenze rilevate nel progetto UNIVR – CCIAA Verona “Impresa 4.0”. “Dalle nostre analisi – spiega Cesare Veneri, Digital Leader del Pid scaligero e Segretario Generale della Camera di Commercio di Verona – sono 2.200 le imprese del comparto digitale veronese, in crescita del 2,6% nel 2018, in controtendenza con le altre imprese scaligere”.

Sempre secondo una recente analisi dell’Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio “Poco più di un’impresa su tre investe in sistemi evoluti di gestione, nel digital marketing e in un strumenti digitali di analisi di analisi dei comportamenti e dei bisogni dei clienti” spiega Nicola Baldo, componente di Giunta della Camera di Commercio di Verona “i dati confortano quindi l’iniziativa della Camera di Commercio di Verona che ha stanziato un milione di euro per un progetto di digitalizzazione delle imprese veronesi affidandone il coordinamento e i contenuti all’Università degli Studi di Verona.

Da ottobre 2018, i dipartimenti di Economia Aziendale e di Informatica dell’Università di Verona, grazie all’iniziativa della Camera di Commercio di Verona e al PID (Punto Impresa Digitale), lavorano ad un progetto per accompagnare le micro, piccole e medie imprese del territorio nella trasformazione digitale e nell’ottimizzazione dei processi aziendali attraverso le nuove tecnologie.

“Ad oggi sono 100 le imprese del territorio che hanno aderito all’iniziativa e che, in questo modo, hanno potuto beneficiare delle attività di formazione dedicate e di un processo di accompagnamento e assistenza per facilitare al proprio interno la trasformazione digitale” commenta il Digital Coordinator del Pid scaligero e Dirigente Area Affari Economici, Riccardo Borghero.

Per ciascuna azienda, infatti, è stato predisposto un piano di lavoro ad hoc, con un obiettivo praticabile e specifiche attività per migliorare il processo di digitalizzazione.  Un ruolo centrale nell’affiancare operativamente l’azienda nel suo piano di lavoro è stato affidato alla figura dei Digital Ambassador, studenti e studentesse dell’Università di Verona.

Il PID Tour partirà il 24 ottobre da Caprino Veronese per poi toccare i comuni di San Bonifacio, Legnago, San Pietro in Cariano (nella frazione di San Floriano) e Villafranca di Verona. Ogni tappa si articolerà su un tema pensato per rispondere alla specifica vocazione economica del territorio: vino, turismo, manifattura, agroindustria, enoturismo. Sono questi settori di eccellenza nell’economia veronese che possono crescere e consolidare ulteriormente la propria posizione grazie al marketing digitale.

“Abbiamo scelto di dedicare le 5 tappe del PID tour al marketing digitale – chiarisce Marta Ugolini, coordinatore scientifico del progetto e docente di Marketing turistico all’Università di Verona – perché le aziende in cui siamo entrati con i nostri Digital Ambassador ci hanno confermato che la comunicazione di marketing on line rappresenta proprio il primo passo di percorsi di trasformazione digitale di successo. L’impresa che non è nativa digitale, infatti, non riesce a trasformarsi dall’oggi al domani in una fabbrica 4.0: la digital transformation è più fattibile e meno traumatica, anche per il conto economico, se si avvia a partire dal marketing on line, se prosegue con la messa a punto dei processi gestionali ed operativi ed infine può approdare gradualmente all’adozione di tecnologie abilitanti come la realtà aumentata o le stampanti 3D. I nostri Digital Ambassador hanno lavorato su tutti questi differenti livelli di sviluppo digitale. Siamo fieri di poter contribuire come Università allo sviluppo economico e tecnologico delle imprese del territorio e grati alla Camera di Commercio di Verona per questa opportunità”.

I contenuti di ciascuna tappa del PID Tour si svilupperanno a partire dall’analisi di un concreto problema aziendale, sia sotto l’aspetto gestionale che sotto quello tecnico. Ad esempio, nella prima tappa di Caprino Veronese che si terrà alle ore 17, dedicata alle imprese turistiche, si esaminano le potenzialità e i rischi derivanti dalle app e dalla diffusione degli smartphone.

Attraverso questi incontri si vuole, inoltre, dare una panoramica dei programmi camerali a favore delle attività di trasformazione digitale.

A termine di ogni incontro è previsto un aperitivo. La partecipazione è gratuita previa iscrizione al sito: http://www.vr.camcom.it/it/content/servizi-online/eventi

Leggi anche

(Camera di commercio di Verona)

UA-82874526-1