Rifiuti – Berti e Brusco (M5S): “Il Veneto è diventato una discarica. Zaia dia una risposta forte”

Rifiuti – Berti e Brusco (M5S): “Il Veneto è diventato una discarica. Zaia dia una risposta forte”

(Arv) Venezia, 4 ott. 2019   –   “Di fronte alle notizie ormai quotidiane di scempi ambientali diciamo che ha sempre più importanza sostenere la nostra proposta di una Corte e Procura Europea per i reati contro l’ambiente, che abbia come sede proprio Venezia.

Vanno colpiti i furbi che aggirano leggi ed evadono tasse, vanno tutelati i cittadini. Una volta per tutte il Governo regionale pensi a mettere la tutela del territorio in cima alle suo priorità e lo faccia con un’azione forte e simbolica, unendosi a noi nel chiedere, appunto, la Corte Penale Europea per l’Ambiente a Venezia”. Sono le dichiarazioni del Consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Jacopo Berti e Manuel Brusco (Movimento 5 Stelle) che aggiungono: “Tra due settimane, a Vicenza si aprirà la vicenda giudiziaria per l’inquinamento da Pfas delle acque in tre province. Ieri la notizia dei 9000 metri cubi di rifiuti industriali tessili, provenienti dal distretto cinese di Prato, scoperti dalla Guardia di Finanza. Cosa c’è negli 11.000 capannoni industriali dismessi, disseminati sul territorio della nostra regione? Possibile che un patrimonio del valore di 4 miliardi di euro vanga lasciato all’abbandono? “La punta dell’iceberg”, hanno dichiarato gli investigatori. Insomma in Veneto c’è una ricca industria clandestina dello smaltimento di rifiuti provenienti, probabilmente, da ogni parte d’Italia. C’è un Veneto che lavora duro e onestamente, un altro che lucra sull’illegalità e non si fa problemi a ridurre la regione a una pattumiera. L’abbiamo segnalato in più occasioni, ma non viene considerata un’emergenza.

Invece lo è. Ieri sostanze chimiche sversate nel terreno, oggi scarti tessili, ma quali altri rifiuti possono esserci in giro per la nostra regione?”.

“Presidente Zaia – concludono i due Consiglieri – ora basta. Noi nella battaglia per mettere la tutela dell’ambiente al centro della politica, dell’impresa, dell’educazione , crediamo e ci impegneremo sempre. Non è una battaglia nostra, ma di tutti: aspettiamo anche Lei”.

/1538

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1