Sabato e domenica in Piazza Ferretto “Io non rischio”, la campagna sulle buone pratiche di Protezione civile

Torna sabato 12 e domenica 13 ottobre in Piazza Ferretto a Mestre, oltre che in numerose altre piazze italiane, la campagna sulle buone pratiche di Protezione civile “Io non rischio”, che quest’anno sarà focalizzata sui rischi di terremoto, maremoto e alluvione. Le iniziative sono state presentate questa mattina al Municipio di Mestre con una conferenza stampa alla quale sono intervenuti l’assessore comunale alla Protezione civile, Giorgio D’Este, e i referenti del Servizio Protezione civile del Comune di Venezia, Marco Calligaro, Valentina Sergi, Alberto Bovo.

“Come Amministrazione comunale teniamo in modo particolare a questo momento di sensibilizzazione e informazione – ha esordito l’assessore D’Este – perché conoscere le buone pratiche che ogni cittadino può adottare tra le mura domestiche e fuori casa è fondamentale in caso di calamità naturali. Per questo voglio ringraziare i volontari del Gruppo comunale per l’impegno che profondono, con passione, ogni giorno dell’anno nello svolgere la loro attività, sia nei momenti critici che in quelli ordinari. E’ quindi con grande orgoglio che li sosteniamo e cerchiamo di agevolare il più possibile il loro intervento, fornendo i mezzi e gli strumenti di cui hanno bisogno per operare al meglio. Voglio anche ricordare in questa sede che il loro lavoro durante i grandi eventi come Redentore, Carnevale, Regata storica e Capodanno è stato determinante per il conseguimento di un importante riconoscimento internazionale come il ‘British Safety Award’, consegnatoci proprio ieri”.

Nel fine settimana i volontari di Protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i cittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto. I volontari, appositamente formati allo scopo, incontreranno la cittadinanza, fornendo utili indicazioni sui principali rischi del territorio e su semplici ed efficaci regole di autoprotezione da impiegare in caso di calamità. Si tratta infatti di una campagna di comunicazione nazionale che, attraverso la conoscenza del problema, la consapevolezza delle possibili conseguenze e l’adozione di alcuni semplici accorgimenti, consente di ridurre sensibilmente l’esposizione individuale a questi rischi.

Sabato in Piazza Ferretto sarà presente il punto informativo sui rischi alluvione, terremoto e maremoto con i volontari del Gruppo comunale di Protezione civile del Comune di Venezia.  Domenica collaboreranno anche i Gruppi comunali dei Comuni di Mira e Spinea. L’edizione 2019 coinvolge oltre 5.000 volontari e volontarie in tutto il territorio nazionale, appartenenti a 750 realtà associative, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia.

Inoltre la campagna “Io non rischio”, giunta alla nona edizione, aprirà la prima “Settimana nazionale della protezione civile”, sette giorni di eventi ed iniziative a livello nazionale e locale in cui i cittadini italiani potranno conoscere più da vicino il Servizio nazionale della Protezione civile. Sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it, è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto, un maremoto o un’alluvione.

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1