Sanità – Barison (Veneti Uniti): “La Nuova Pediatria non si tocca: è assurdo rimettere in discussione quattro anni di lavoro”

Sanità – Barison (Veneti Uniti): “La Nuova Pediatria non si tocca: è assurdo rimettere in discussione quattro anni di lavoro”

(Arv) Venezia 21 ott. 2019 –     “C’è un bel dire da parte di alcune associazioni e comitati che non si è contro la realizzazione della nuova Pediatria, ma solo contro l’ubicazione quando è evidente che fermare l’iter, già avviato ben 4 anni fa, significherebbe non fare più nulla con gravissime ripercussioni per la sanità regionale e Padovana”. Sono le affermazioni del Consigliere regionale e Vicepresidente del gruppo Veneti Uniti Massimiliano Barison che interviene sull’argomento tramite una nota. “Non è possibile che ogni volta che si voglia fare un’opera importante a Padova ci sia qualcuno che dica no, cosa che non capita nel resto del Veneto – sottolinea Massimiliano Barison – la Regione investendo più di 60 milioni di euro sta facendo la sua parte, cogliamo questo come un’opportunità e non come un problema. Bloccare questo progetto significherebbe non tenere conto delle carenze e dei problemi che interessano le attuali strutture sanitarie pediatriche e che sono sotto gli occhi di tutti, del fatto che non è possibile pensare di realizzare la nuova pediatria altrove perché mancherebbe di funzionalità organica con gli altri reparti; collegando, invece, il nuovo edificio con Ostetricia, Ginecologia e Terapia Intensiva di Patologia Neonatale, quest’ultima ampliata e inaugurata quest’anno e per la quale la Regione ha investito più di 1,6 milioni di euro, si realizzerà di fatto a Padova il nuovo Ospedale della Mamma e del Bambino”.

“Per dare dei numeri – continua il Consigliere dell’area civica – è bene ricordare che la pediatria e la patologia neonatale di Padova sono interessate da ben 16.000 ricoveri annui e di questi il 63% sono padovani, il 16% veneti e il 12% provenienti da altre regioni; numeri che certificano l’eccellenza sanitaria, nonostante gli attuali spazi siano inadeguati e limitati”.

“Auspico, quindi, che per il bene dei bambini, delle famiglie e del personale medico – conclude Barison – inizino al più presto i lavori del nuovo edificio: per la Sanità Veneta la nuova Pediatria rappresenterà la struttura più moderna e tecnologicamente avanzata della nostra Regione e di ciò dobbiamo esserne tutti orgogliosi”.

/1672

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1