Terza Commissione – Iniziato l’esame delle Proposte di legge relative alla manovra di bilancio regionale

Terza Commissione – Iniziato l’esame delle Proposte di legge relative alla manovra di bilancio regionale

(Arv) Venezia 8 ott. 2019 –     La Terza Commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto presieduta da Sergio Berlato (Fratelli d’Italia-MCR), Vicepresidente Graziano Azzalin (Partito Democratico), nel corso della seduta odierna, alla quale ha partecipato l’Assessore regionale Giuseppe Pan, ha iniziato l’esame delle Proposte di legge relative alla manovra di bilancio regionale, e in particolare dei Pdl di iniziativa della Giunta n. 464 “Collegato alla Legge di Stabilità Regionale 2020”, n. 465 “Legge di Stabilità Regionale 2020”, e n. 466 “Bilancio di Previsione 2020/2022”, ai fini dell’espressione del parere di competenza alla Prima Commissione consiliare.

A tal proposito, l’attenzione della Terza Commissione si è particolarmente soffermata sulla tematica relativa ai danni all’agricoltura provocati dalla cimice asiatica. L’Assessore Pan, nel corso del suo intervento, ha ricordato che le problematiche legate all’espansione dell’insetto sono aumentate in misura esponenziale tra il 2012 e il 2015 e che la cimice asiatica, la cui capacità di aggressione può potenzialmente essere rivolta verso un centinaio di prodotti diversi, nel Veneto ha colpito soprattutto le colture frutticole (mele, pere, pesche, kiwi, e in particolare le colture biologiche); nel complesso, la cimice avrebbe provocato un danno, per ora solo stimato, pari a oltre cento milioni di euro. Data la sua mobilità e la resistenza agli aggressivi chimici, sono in atto sperimentazioni che coinvolgono l’Università di Padova e organismi di ricerca nazionali, sperimentazione che sono finalizzate in particolare allo studio degli effetti legati all’introduzione nell’ambiente della cd. vespa samurai. È stata evidenziata, inoltre, l’esigenza di interventi inscritti in un quadro nazionale e sovranazionale, e ciò in quanto la presenza dell’insetto si è manifestata non solo nel Veneto e nel Nord Italia, ma anche in altri paesi europei. La cifra stanziata dalla Giunta per affrontare l’emergenza ammonta per ora a circa 3 milioni di euro. La Commissione, in questa fase, ha auspicato che a tal fine siano reperite ulteriori risorse, ovvero un fondo pluriennale regionale che riservi all’emergenza una somma di importo pari ad almeno 5 milioni per anno. Gli altri provvedimenti e i temi in essi contenuti saranno esaminati nel corso delle prossime sedute.

La Commissione, infine, ha approvato all’unanimità il Parere alla Giunta regionale n. 459 “Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2014-2020”, in merito alla proposta di modifica, ai sensi dell’articolo 11, lettera b) del Regolamento (UE) n. 1305/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio, e dell’articolo 4, comma 2, del Regolamento (UE) n. 808/2014, per la riprogrammazione della riserva di performance.

/1567

(Consiglio Veneto)

Please follow and like us
UA-82874526-1