Conferenza stampa: “Abu Simbel. Il viaggio del Faraone. Due secoli di presidio veneto a salvaguardia dei templi”

A cinquant’anni dall’eccezionale impresa ingegneristico-archeologica di salvataggio del sito archeologico egizio di Abu Simbel, in cui penetrò per la prima volta il padovano Giovanni Battista Belzoni nel 1817, una mostra ne ricorda i protagonisti a Palazzo Zuckermann, molti dei quali veneti, e documenta le diverse spettacolari fasi dei lavori e le tecnologie messe in atto.
La mostra “Abu Simbel. Il viaggio del Faraone. Due secoli di presidio veneto a salvaguardia dei templi”, promossa dall’Assessorato alla cultura del Comune di Padova e dal Gabinetto di Lettura in collaborazione con Salini Impregilo, sarà inaugurata sabato 23 novembre, alle ore 18:00, a Palazzo Zuckermann, dove rimarrà aperta fino al 12 gennaio 2020, ad ingresso libero.
L’inaugurazione della mostra sarà preceduta alle ore 15:30 in Sala Rossini del Caffè Pedrocchi da un incontro che sarà anche un’occasione per approfondire aspetti poco noti del famoso esploratore Giovanni Battista Belzoni.
La mostra e l’incontro saranno presentati in conferenza stampa

mercoledì 20 novembre, alle ore 10:30
Sala Giunta di Palazzo Moroni

Interverranno:

  • Andrea Colasio, assessore alla cultura
  • Enzo Moi, vicepresidente del Gabinetto di Lettura
  • Francesca Veronese, Musei Civici – Museo Archeologico
  • Paola Cattaneo, curatrice della mostra

(Comune di Padova)

UA-82874526-1