Sociale – Ruzzante, Bartelle, Guarda (Veneto 2020): “Panchina rossa a Cadoneghe: venga subito ripristinata, rispetto per vittime femminicidio”

Sociale – Ruzzante, Bartelle, Guarda (Veneto 2020): “Panchina rossa a Cadoneghe: venga subito ripristinata, rispetto per vittime femminicidio”

(Arv) Venezia, 15 nov. 2019 – “La panchina rossa deve tornare subito al suo posto. Semmai è il sindaco leghista, che l’ha rimossa, che farebbe bene ad andarsene dal paese”. Così i Consiglieri regionali del coordinamento Veneto 2020 Piero Ruzzante (Liberi e Uguali), Patrizia Bartelle (Italia in Comune) e Cristina Guarda (Civica per il Veneto), che nella giornata di oggi hanno depositato un’interrogazione urgente chiedendo l’intervento da parte della Regione. “Che fastidio dava quella panchina in piazza Insurrezione? C’è qualcuno che si sente offeso dal ricordo delle vittime di femminicidio? O che vuole nascondere la violenza sulle donne? Sono argomenti scomodi, forse, per la Lega dei Pillon e dei Fontana. Invece noi crediamo che la panchina rossa sia un simbolo importante e debba tornare dov’era: il primo passo per affrontare e sconfiggere la violenza sulle donne è che se ne parli, tutte e tutti. Anche a Cadoneghe, in provincia di Padova, dove il sindaco è leghista”.

/1925

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1