Al via l’iter per il conferimento della cittadinanza onoraria al calciatore Paolo Rossi

Questa mattina la giunta ha avviato l’iter per il conferimento della cittadinanza onoraria al calciatore Paolo Rossi.

“Paolo Rossi è una figura di riferimento per il nostro territorio, non solo per le imprese sportive, che hanno portato il nome di Vicenza nel mondo, ma anche per le doti umane del calciatore che ha fatto tanto per la città” ha dichiarato il sindaco Francesco Rucco.

Nato a Prato e non residente a Vicenza, pur avendoci vissuto per 33 anni, ha legato indissolubilmente il proprio nome alla città, sia come protagonista indiscusso della vita sportiva del capoluogo, che per l’attività di imprenditore e per l’impegno civico.

È stato il primo calciatore ad aver vinto il Mondiale, il titolo di capocannoniere dei mondiali e il Pallone d’Oro nello stesso anno (1982); ha avviato, inoltre, un’attività d’impresa in città nel campo dell’edilizia insieme al compagno di squadra e amico fraterno Giancarlo Salvi; infine, si è dedicato all’impegno civico, candidandosi nella circoscrizione nord-est alle elezioni europee del 1999.

“Unta volta terminata la procedura, che vedrà la proposta di conferimento del riconoscimento onorifico transitare dalla giunta alla commissione consiliare e, infine, al consiglio comunale, inviteremo Paolo Rossi a festeggiare in Comune – ha precisato il sindaco –. Come un vero ambasciatore, Paolo Rossi ha portato il suo talento calcistico e il nome di Vicenza nel mondo, per sempre associati in un binomio che non smette di far sognare chi ama il calcio e ha avuto la fortuna di vederlo giocare”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

UA-82874526-1