Finanziamenti alle imprese che investono in nuove tecnologie e digitale. Pubblicato il bando di Artes 4.0, il Centro di Competenza che vede il Digital Innovation Hub di Confartigianato Imprese Vicenza tra i fondatori. Presentazione delle domande entro il 18 dicembre

  • Home
  • SALA STAMPA
  • Comunicati
  • Confartigianato Vicenza
  • 2019
  • Finanziamenti alle imprese che investono in nuove tecnologie e digitale. Pubblicato il bando di Artes 4.0, il Centro di Competenza che vede il Digital Innovation Hub di Confartigianato Imprese Vicenza tra i fondatori. Presentazione delle domande entro il 18 dicembre
  • Un finanziamento fino al 50% delle spese sostenute su progetto di un valore massimo di 400mila euro. È il bando presentato Artes 4.0, uno degli otto centri di competenza sparsi in tutta Italia, che vede tra i fondatori anche il DIH (Digital Innovation Hub) di Confartigianato Imprese Vicenza. I centri si competenza hanno l’obiettivo, come da Piano Nazionale Impresa 4.0. del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), di rendere più semplice ed efficace il trasferimento tecnologico alle realtà produttive e per questo sono formati non sono da Università ma anche da enti, aziende, associazioni di categoria. In questo caso Artes 4.0 (www.artes4.it) è coordinato dalla Scuola superiore Sant’Anna di Pisa.
    “Si deve portare l’innovazione nelle imprese italiane pescando dall’ottima innovazione che viene prodotta nelle Università con un focus particolare sulle MPI – è il messaggio di Lorna Vatta, direttore di Artes 4.0 -. Artes 4.0 associa diverse realtà tra università e enti di ricerca (13) e aziende (97). E tra i soci fondatori spicca proprio il DIH (Digital Innovation Hub). Il Centro di competenza ha il suo focus tecnologico su robotica e intelligenza artificiale, due filoni in cui la Scuola esprime eccellenze mondiali”.

    A beneficiare di Artes 4.0 sono tutti gli imprenditori che abbiano bisogno di innovare, o migliorare l’innovazione già in essere. Infatti, che si sia a uno stadio tecnologico più o meno avanzato la prima cosa che il Centro può fare è orientare e misurare l’impatto economico effettivo sulle strategie, i costi e i ricavi delle diverse e nuove tecnologie per capire su quali per l’impresa abbia più senso investire. Poi il tutto viene sviluppato grazie alla formazione e progetti di innovazione anche finanziati attraverso il Centro dal MISE. Ed è proprio il caso di questo bando (per 1milione di euro), il primo a cui si conta di aggiungerne per l’anno prossimo altri due fino ad arrivare a un totale di 3milioni e mezzo a disposizione delle aziende. Naturalmente i criteri di valutazione sono centrati a misurare l’effettivo impatto dell’innovazione in azienda proprio per favorire quella cultura dell’innovazione e il trasferimento digitale ormai imprescindibili per le imprese, qualsiasi sia la loro dimensione.
    Le imprese interessate ad avere dettagli sul bando (entro il 18 dicembre) o a parteciparvi, possono rivolgersi al Digital Innovation Hub di Confartigianato Imprese Vicenza (con sede in via Fermi 134).

    (Confartigianato Vicenza)

    UA-82874526-1