Ultime

Sanità – Semenzato (LN): “Prevenzione e cura dell’osteoporosi: presentata mozione per estendere il percorso diagnostico e terapeutico dell’Ulss 3 a tutte le Ulss del Veneto e tutelare le persone con fragilità”

Sanità – Semenzato (LN): “Prevenzione e cura dell’osteoporosi: presentata mozione per estendere il percorso diagnostico e terapeutico dell’Ulss 3 a tutte le Ulss del Veneto e tutelare le persone con fragilità”

(Arv) Venezia, 11 dic. 2019 – “L’osteoporosi è una malattia silenziosa, sottostimata e, fin troppe volte, sottovalutata. Eppure l’impatto sulla vita di un paziente è enorme: basti pensare che, per chi soffre di osteoporosi, basta un minimo trauma per provocare una frattura. Per diagnosticare in modo tempestivo la patologia e, quindi, permettere un efficace intervento dei medici, l’Ulss 3 Serenissima ha avviato un Percorso Diagnostico Terapeutico e Assistenziale (PDTA), la cui importanza viene ribadita nel Piano socio sanitario della Regione del Veneto 2019-2023. Perché a tutti i cittadini possa essere garantito lo stesso livello assistenziale, sarebbe bene che questo percorso fosse esteso a tutte le Ulss del Veneto”. Così Alberto Semenzato, Consigliere regionale del gruppo Lega, annuncia la mozione da lui depositata ‘Istituzione del Pdta Osteoporosi a tutte le Aulss del Veneto’.

“In Italia l’osteoporosi colpisce circa 5 milioni di persone – continua Semenzato – ma la percentuale di pazienti trattati è inferiore di quella dei pazienti seguiti negli altri Paesi europei. Eppure individuare i soggetti a rischio permetterebbe di sottoporli in maniera tempestiva alle necessarie terapie farmacologiche, evitando così ai pazienti dolorosissime fratture da fragilità. Senza contare poi che la prevenzione ridurrebbe anche il carico e i costi non solo per il sistema sanitario, ma anche i costi in termini di mancata produttività in caso di traumi e fratture per l’intera popolazione. Consideriamo infatti che già il 23% delle donne 40enni sono colpite da osteoporosi e che oggi l’età lavorativa si è ampliata. Il Veneto promuove da anni iniziative di prevenzione, diagnosi e cura dell’Osteoporosi. Un anno fa, inoltre, l’Ulss 3 Serenissima ha avviato, con successo, un percorso che mette in rete Azienda Sanitaria e medici di base, con il supporto di strumenti per la diagnostica innovativi. Stando anche alla programmazione sanitaria per i prossimi anni, questo percorso garantisce continuità nell’assistenza: per questo motivo – conclude il Consigliere – ho chiesto alla Giunta regionale del Veneto di attivarsi perché il percorso dell’Ulss 3 sia esteso a tutte le Ulss del Veneto”.

/2115

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1