Ambiente – Baldin (M5S): “Deposito GPL a Chioggia, Unesco bacchetta chi ha sfregiato la Laguna senza avvisare”

Ambiente – Baldin (M5S): “Deposito GPL a Chioggia, Unesco bacchetta chi ha sfregiato la Laguna senza avvisare”

(Arv) Venezia 31 gen. 2020 –     “Una volta per tutte è chiaro di chi sia la responsabilità di aver sfregiato la Laguna di Chioggia con il  deposito GPL, malgrado opposizioni e dubbi sollevati da comitati, ambientalisti e amministrazione locale”.

Così la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Erika Baldin, che spiega come “il rappresentante dell’UNESCO, nel corso della sua visita, l’ha denunciato chiaramente: quel deposito rappresenta una inaccettabile variazione al sistema ambientale. Di chi è la responsabilità? Noi del Movimento 5 Stelle, i comitati civici e l’amministrazione comunale lo diciamo da tempo: a tacere sullo scempio che si stava perpetrando è stata l’amministrazione capofila di Venezia, insieme a chi ha governato il Paese fino al 2017”.

“La solita politica che, per agevolare gli affari, passa sopra anche ai siti tutelati a livello internazionale – commenta l’esponente Pentastellata – Ora si ponga rimedio, chi ha sbagliato si assuma le proprie responsabilità davanti all’UNESCO e, soprattutto, nei confronti degli abitanti della Laguna”.

“Da parte nostra vigileremo affinché vergogne simili non avvengano mai più”, chiosa Erika Baldin.

/234

(Consiglio Veneto)

Please follow and like us
UA-82874526-1