Ambiente – Brusco (M5S): “Parco della Lessinia: Zaia, ripensaci”

Ambiente – Brusco (M5S): “Parco della Lessinia: Zaia, ripensaci”

(Arv) Venezia, 26 gen. 2020   – “Pensate all’assurdo: in pianura si soffoca nello smog e in montagna si abbandona la tutela dell’ambiente.   Pazzesco. Eravamo migliaia ad attraversare a piedi quei monti bellissimi che ora potrebbero non godere più di nessuna difesa. Ma come è possibile? Una natura che avrebbe invece bisogno di essere difesa e rivalutata, rischia di essere solo terreno per i cacciatori e, magari, per le speculazioni edilizie” Lo sostiene Manuel Brusco, consigliere regionale veneto del Movimento 5 Stelle che “a nome di tutto il gruppo consigliare”, come specifica il consigliere pentastellato, ha preso parte alla Camminata per il Parco della Lessinia. “Non è vero che gli abitanti della Lessinia sono d’accordo con il progetto di ridurre di un quinto il parco. Ho manifestato accanto a molti di loro. – afferma Brusco – Perfino il sindaco di uno dei comuni, Velo Veronese, ha invitato perlomeno a una riflessione più lunga e che coinvolta tutti.  Se qualcuno ha voluto spingere su questa follia per mettersi in mostra agli occhi di Zaia e della maggioranza in Regione, ci rivolgiamo direttamente al Governatore: il parco della Lessinia è un bene collettivo e non vogliamo che il Veneto abbia il triste primato di prima regione che per non saper gestire l’ambiente, rinuncia, riducendo le aree protette.

Già abbiamo i primati dal cemento, dell’inquinamento, della moltiplicazione dei costi delle strade, tutto il mondo ci conosce per Venezia che va sott’acqua. Non è abbastanza? Zaia ci ripensi. Fermi questa assurdità.”

/180

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1