CRV – “Votato PdL n. 463 che modifica le norme per la tutela delle risorse idrobiologiche e della fauna ittica e per la disciplina dell’esercizio della pesca”

CRV – “Votato PdL n. 463 che modifica le norme per la tutela delle risorse idrobiologiche e della fauna ittica e per la disciplina dell’esercizio della pesca”

(Arv) Venezia 28 gen. 2020 –     Il Consiglio Regionale ha approvato a maggioranza, con 26 voti favorevoli e 9 astenuti, il Progetto di Legge n. 463 “Modifiche alla L.R. 28 aprile 1998, n. 19, ‘Norme per la tutela delle risorse idrobiologiche e della fauna ittica e per la disciplina dell’esercizio della pesca nelle acque interne e marittime interne della Regione Veneto’”, già licenziato a maggioranza dalla Terza Commissione.

Come ha spiegato in aula il Relatore, Gianpiero Possamai (Lega), “sono state apportate modifiche alla L.R. 28 aprile 1998, n. 19, finalizzate principalmente a dare concreta attuazione al passaggio delle competenze delle funzioni in materia di pesca dalle Province e dalla Città metropolitana di Venezia alla Regione Veneto. Si demanda, inoltre, al Regolamento regionale la possibilità dì disporre l’integrazione in senso restrittivo dei periodi e divieti di pesca per ciascuna delle specie ittiche, nonché, in via esclusiva, la definizione delle lunghezze minime delle specie ittiche per esercitare la pesca. In estrema sintesi, le modifiche introdotte vengono incontro ad alcune esigenze pratiche manifestate dai pescatori, senza maggiori oneri a carico del bilancio regionale”.

Il Vice Presidente della Commissione consiliare Ambiente, Andrea Zanoni, ha spiegato che “nella proposta normativa in esame vedo alcuni elementi positivi, ma anche diverse criticità, pertanto ci asterremo. E’ insufficiente la tutela della fauna ittica”.

/208

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1