Edilizia residenziale pubblica: 765 le famiglie in graduatoria, 731 delle quali cittadini

Nelle scorse settimane è stata approvata la graduatoria definitiva relativa al bando per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica scaduto a luglio 2019.

A fare il punto sul tema degli alloggi erp questa mattina erano presenti il vicesindaco con delega in materia di politiche sociali, famiglia, politiche per l’integrazione Matteo Tosetto e l’assessore al patrimonio Silvia Maino.

“Abbiamo approvato la graduatoria in tempi veramente rapidi nonostante una lunga istruttoria visto che sono state più di 800 le domande presentate – ha dichiarato il vicesindaco con delega in materia di politiche sociali, famiglia, politiche per l’integrazione Matteo Tosetto –. Ringrazio i nostri uffici che hanno lavorato bene tanto che nessun ricorso è stato presentato. Potremo iniziare, così, a consegnare i primi alloggi a chi ne ha diritto in modo da dare una prima risposta a un problema importante per la nostra città, costituito dalla presenza di famiglie in difficoltà economica. Ricordo che la graduatoria è unica, sia per gli alloggi gestiti dal Comune che dall’Ater. Nel 2020 abbiamo un progetto per mappare in modo piu preciso la residenza pubblica in città, che evidenzi sia la localizzazione degli alloggi, sia l’età media del nucleo e la sua composizione, sia infine la nazionalità del nucleo stesso”.

“Purtroppo, a causa della crisi, sempre più famiglie versano in situazione di difficoltà economica per cui abbiamo promosso diverse misure, tra le quali l’individuazione di alloggi da destinare ad affitto convenzionato tramite il cosiddetto Social Housing, rivolto a proprietari di immobili disposti a convenzionarsi con il Comune – ha precisato l‘assessore al patrimonio Silvia Maino –. Abbiamo fermamente voluto che anche il Social Housing, come il bando Erp, fosse destinato prioritariamente a chi abita o lavora a Vicenza da almeno cinque anni, ritenendo giusto aiutare chi, con il proprio lavoro, ha contribuito alla crescita del nostro territorio”.

“In base a un aggiornamento della normativa regionale – ha puntualizzato l’assessore Maino – è possibile che, entro due anni, alcuni cittadini che risiedono attualmente negli alloggi Erp e il cui Isee Erp superi la soglia prevista siano tenuti a lasciare l’immobile. Alcuni di questi cittadini si sono già rivolti ai nostri uffici per capire cosa fare. Stiamo esaminando varie ipotesi per ridurre questo disagio, tra cui, previa opportune valutazioni sull’opportunità e congruità dell’operazione, l’eventuale cessione dell’immobile a coloro che hanno proposto di acquistarlo”.

Al bando, aperto il 20 maggio scorso, hanno concorso 800 nuclei familiari. 765 sono state le domande accolte mentre 35 quelle inammissibili (di cui 29 escluse per mancanza di requisiti mentre 6 a seguito di ulteriori controlli sulla presentazione della domanda anche in altri Comuni, fatto che comporta l’esclusione dalla graduatoria).

548 dei nuclei ammessi sono comunitari, mentre 252 sono quelli extra comunitari (tutti comunque con regolare permesso di soggiorno). Si tratta di dati sostanzialmente in linea con quelli degli anni precedenti.

L’età media di chi ha presentato domanda (401 donne e 399 uomini) è di quasi 48 anni.

731 risiedono a Vicenza; per quanto riguarda il Paese di provenienza, 159 sono nati a Vicenza, 72 in Marocco, 25 in Tunisia, 26 in Algeria, 10 in Albania.

I nati in Italia sono 344 (189 femmine e 155 maschi); questi alzano l’età media a 50 anni e abbassano a 1,9 persone la composizione del nucleo medio.

Sono 106 i partecipanti extra comunitari naturalizzati italiani o comunque comunitari EU (es. moldavi con cittadinanza rumena).

La composizione media del nucleo che ha presentato domanda è di 2,9 persone con un Isee-Erp medio di 5.608,90 euro.

347 nuclei sono composti da 1 persona (119 femmine e 128 maschi). 

Dopo la pubblicazione della graduatoria provvisoria non sono pervenuti ricorsi; pertanto dopo l’approvazione con determina della graduatoria definitiva, entro la settimana in corso, questa sarà immediatamente utilizzabile per le assegnazioni, facendo caducare quella precedente.

Patrimonio Erp (Amcps e Ater) – Dati ultima edizione Osservatorio Casa

Nel corso del 2019 sono stati assegnati da parte del Comune 18 alloggi mentre da parte di Ater 32.

Il Comune ha fatto, inoltre, 16 mobilità, cioè spostamenti di inquilini in alloggi idonei alla modificazione del nucleo o a sopravvenute problematiche sanitarie.

Negli alloggi del disagio abitativo hanno trovato sistemazione 5 nuovi nuclei da considerarsi in emergenza abitativa.

Nel 2016 il numero complessivo di alloggi Erp, secondo i dati dell’ultima edizione dell’Osservatorio Casa, era pari a 2710, di cui: 1510 di proprietà comunale in gestione AIM Valore città – Amcps; 1200 di proprietà e in gestione Ater – Provincia di Vicenza.

il patrimonio comunale di Edilizia Residenziale Pubblica (in gestione AIM Valore Citta’ – Amcps) costituisce il 56% del totale degli alloggi di proprietà pubblica presenti nel Comune di Vicenza.

Per quanto riguarda la distribuzione di alloggi per le ex circoscrizioni si osserva che gli alloggi Amcps sono distribuiti maggiormente all’interno dell’ex circoscrizione 1 (402), mentre nell’ ex circoscrizione 7 si riscontra il dato più basso (82); gli alloggi Ater sono maggiormente distribuiti all’interno dell’ex circoscrizione 6 (322), mentre nell’ex circoscrizione 4 si riscontra il dato più basso (54).

Nel complesso, gli alloggi Erp si concentrano maggiormente nell’ex circoscrizione 6 (538 pari al 19% del totale), nell’ ex circoscrizione 1 (517, ovvero il 18% del totale) e nell’ex circoscrizione 3 (476 pari al 17% del totale). Il minor numero di alloggi si riscontra nell’ex circoscrizione 4 (194 pari al 7% del totale).

Gli alloggi Amcps si distribuiscono maggiormente nelle classi di superficie: fino a 46 mq (392 alloggi, corrispondenti al 26% del patrimonio comunale); da 46 a 60 mq (351 alloggi, corrispondenti al 23% del patrimonio comunale); da 70 a 85 mq (302 alloggi, corrispondenti al 20% del patrimonio comunale).

Gli alloggi Ater si distribuiscono maggiormente nelle classi di superficie : da 70 a 85 mq (320 alloggi, corrispondenti al 24% del patrimonio Ater); da 46 a 60 mq (251 alloggi, corrispondenti al 19% del patrimonio Ater); da 60 a 70 mq (219 alloggi, corrispondenti al 17% del patrimonio Ater).

Considerando l’insieme degli alloggi di proprietà pubblica presenti nel territorio comunale si segnala come questi si concentrino maggiormente nella fascia di superficie compresa tra i 70 e gli 85 mq (622 alloggi, corrispondenti al 22% del totale), nella fascia di superficie inferiore ai 46 e i 60 mq (602 alloggi, corrispondenti al 21% del totale) e nella fascia di superficie inferiore ai 46 mq (552 alloggi, corrispondenti al 20% del totale).

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

UA-82874526-1