Gestione rifiuti – Gruppo M5S: “Il Veneto pattumiera arriva anche sulle nostre tavole. Intervenire immediatamente a tutela della salute pubblica”

Consiglio Regionale Veneto – Sala stampa

Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principaleVai ai ContenutiVai alla ricerca




Il tuo percorso:

Contenuti:

Gestione rifiuti – Gruppo M5S: “Il Veneto pattumiera arriva anche sulle nostre tavole. Intervenire immediatamente a tutela della salute pubblica”

(Arv) Venezia 24 gen. 2020 –      “Ormai non passa giorno che in una qualche area del Veneto vengano ritrovate discariche abusive o sversamenti clandestini di rifiuti proibiti. L’ultimo ritrovamento in provincia di Verona, tuttavia, è particolarmente allarmante perché rischia di portare il crimine contro l’ambiente a livello di crimine contro la salute pubblica”. Così i Consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Jacopo Berti, Erika Baldin, Manuel Brusco e Simone Scarabel che aggiungono: “La miopia e la distrazione di chi governa la regione ci aveva già abituati a depositi abusivi in capannoni, smaltimento di materiali di rifiuto sotto il manto stradale, ma questa volta ad essere utilizzati come pattumiera sono terreni che producono alimenti che arrivano ogni giorno sulla tavola dei cittadini veneti. Ora davvero basta, la situazione è evidentemente fuori controllo. Come per le presenze mafiose, anche in questi casi chi delinque lo fa perché sa di poter contare su chi si volta dall’altra parte. Siamo all’attentato alla salute dei cittadini. Ma non basta indignarsi, bisogna costringere chi per adesso governa la regione a fare il suo dovere. Lanciamo qui e per i prossimi mesi la proposta di una task force regionale in coordinamento con le istituzioni sanitarie, le procure e un’apposita Commissione regionale di controllo e verifica che costantemente e secondo metodi a campione esegua analisi nei terreni agricoli. Contemporaneamente proponiamo una campagna di sensibilizzazione collettiva indirizzata particolarmente agli imprenditori agricoli affinché vigilino sui loro terreni e vedano premiato il loro comportamento virtuoso attraverso la pubblicazione di una classifica di salubrità dei terreni. Coloro che continuano a fingere di non vedere il vergognoso record di avvelenamento del nostro territorio sono gli stessi che in Consiglio regionale, senza alcuna spiegazione plausibile, hanno bocciato l’istituzione a Venezia della Corte e procura europea per l’ambiente. Qualcuno ha paura della verità”.

/173


menù di sezione:



Link di salto: Torna suTorna alla Navigazione principaletorna ai ContenutiVai alla ricerca

showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000

nodo 1


(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1