Politica – Brusco (M5S): “Il sindaco rema contro a città. Perfino i suoi compagni di partito se ne sono accorti: lo fermino”

Politica – Brusco (M5S): “Il sindaco rema contro a città. Perfino i suoi compagni di partito se ne sono accorti: lo fermino”

(Arv) Venezia 24 gen. 2020 –       “Avete mai visto un sindaco che  toglie alla sua città quel che funziona? E magari nel farlo finisce per prendersi le proteste anche dei suoi referenti politici? C’è, ed è a Lonigo” Inizia così una nota del consigliere regionale Manuel Brusco (M5S) che spiega; “Il primo cittadino Luca Restello, si è portato a casa anche le critiche dell’assessore regionale Donazzan, sua compagna di parte politica. Nemmeno la bandiera di partito poteva essere stesa a coprire una decisione scellerata a incomprensibile, come quella di chiudere la pista motociclistica da Speedway, che da decenni è motivo di vanto internazionale per Lonigo e fonte di economia diretta e indotta. Cosa gli sia saltato in testa, nessuno riesce a capirlo, mentre in regione si sono accorti che il circuito motociclistico è motivo di vanto per tutto il Veneto. La critica dell’assessore Donazzan – prosegue Brusco –  ha poi il preciso significato di sottolineare come una pratica sportiva che coinvolge centinaia di ragazzi, sia fondamentale per i nostri giovani. Se ci sono perplessità sulla gestione, il MotoClub Lonigo ha assicurato il proprio impegno anche per il futuro, attraverso dei lavori di manutenzione che si rendono necessari per permettere un ammodernamento della pista. Da consigliere regionale rimango esterrefatto per le decisioni che sta portando avanti l’Amministrazione comunale di Lonigo. Chiedo direttamente al Presidente Luca Zaia, compagno di viaggio in Regione Veneto dell’Assessore Elena Donazzan e ai rappresentanti politici del territorio vicentino della Lega Nord, come Nicola Finco, di prendere una posizione in merito e fermare questa follia”.

/176

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1