Politica – Veneto 2020: “Soddisfazione per l’approvazione della mozione a prima firma Bartelle per garantire la scelta vegetariana negli ospedali”

Politica – Veneto 2020: “Soddisfazione per l’approvazione della mozione a prima firma Bartelle per garantire la scelta vegetariana negli ospedali”

(Arv) Venezia, 28 gen. 2020 – “Riteniamo che negli ospedali debba essere sempre garantita l’opzione vegetariana per i degenti, ovviamente finché ciò non sia in contrasto con il piano terapeutico di un individuo”. Così i Consiglieri regionali del Coordinamento Veneto 2020 Patrizia Bartelle (Italia in Comune), Piero Ruzzante (Liberi e Uguali) e Cristina Guarda (Civica per il Veneto) che precisano: “Quando per un paziente la scelta alimentare è ‘libera’ ossia non vi sono particolari prescrizioni mediche in relazione al suo stato di salute, allora i servizi di ristorazione degli ospedali veneti dovrebbero sempre garantire una valida opzione vegetariana che non si traduca in un menù ‘per esclusione’ costituito dalle pietanze, tra quelle proposte, che non contengono pesce o carne”.

“Si tratta di un principio – proseguono – che deve essere chiaramente ribadito in tutte le carte servizi delle aziende sanitarie regionali. In questo senso questa mozione rappresenta un passo avanti. Sottolineiamo, infine, che la nostra non è una azione ideologica e non siamo schierati a favore o contro di chi sia vegetariano o meno. Si tratta solo di una visione più umana in un’ottica di rispetto delle abitudini di chi si trovi a dover vivere l’esperienza già di per sé negativa del ricovero ospedaliero”.

/204

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1