Politica – Zanoni (PD): “Disgustosa vignetta sessista di Berlato contro le donne animaliste e vegane. La Meloni difficilmente lo caccerà, l’associazione di Berlato le ha versato 70.000 euro”

Politica – Zanoni (PD): “Disgustosa vignetta sessista di Berlato contro le donne animaliste e vegane. La Meloni difficilmente lo caccerà, l’associazione di Berlato le ha versato 70.000 euro”

(Arv) Venezia, 27 dic. 2019  –  “Il collega consigliere regionale Sergio Berlato, il giorno di Natale ha dedicato una disgustosa vignetta ‘a tutte le signorine animaliste e vegane’, pubblicandola nella sua pagina Facebook. La vignetta mostra una donna stesa sul lettino mentre un ginecologo la visita e le chiede se è da molto che non ha rapporti sessuali. Lei replica chiedendo il motivo di tale domanda e l’invito del ginecologo è quello di guardare lo schermo di un monitor dove appare una ragnatela. Berlato ha poi scritto ‘Dedico questa vignetta a tutte le signorine animaliste e vegane che in questi giorni mi hanno fatto dono dei loro insulti e delle loro minacce, solo per il fatto che sono un appassionato cacciatore’”.

Le parole sono del consigliere regionale del Partito Democratico, Andrea Zanoni, che sottolinea come si tratti di “insulti sessisti volgarissimi, triviali, non certo degni di un rappresentante delle istituzioni. Tra l’altro, Berlato non è un semplice consigliere regionale, ma il Presidente della Commissione consiliare Agricoltura e Caccia, il Presidente del Gruppo consiliare Veneto di Fratelli d’Italia e il Coordinatore Veneto del medesimo partito. E’ un post contro le donne, contro le volontarie animaliste. Mi auguro che Zaia, in qualità di Presidente della Regione, Fratelli d’Italia e Giorgia Meloni prendano le distanze e condannino questo ‘regalo’ di Natale del rappresentante più estremista del mondo venatorio del Veneto”.

“Nutro però qualche dubbio che la Meloni si scagli contro Berlato – spiega l’esponente Dem – dato che l’Associazione venatoria presieduta proprio da Berlato, l’ACV – Associazione Cacciatori Veneti – ha da poco versato ben 70.000 euro a Fratelli d’Italia, il partito della Meloni. Da notare che grazie al Bilancio 2018, l’Associazione Cacciatori Veneti, ha ricevuto dalla Regione del Veneto un contributo di ben 64.000 euro, contributo che arriva dalle tasse versate all’erario anche delle animaliste e vegane che adesso Berlato offende pesantemente”.

“In tutta la sua miseria – conclude Andrea Zanoni – questo squallido post è l’esatto riflesso del suo autore e della sua credibilità, post che è stato rimosso vorrei pensare forse per effetto di un barlume di lucidità più che di una tardiva battuta in ritirata. E pensare che, dopo questa indimenticabile figuraccia superlativa, tra breve, per effetto della Brexit, questo personaggio lascerà il Consiglio regionale per andare a rappresentare l’Italia al Parlamento Europeo”.

/2219

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1