“Traslazioni: esperienze d’arte alla luce del carisma dell’unità’

La Chiesa inferiore di San Fermo, una gemma di architettura romanica, ospita l’esposizione di pitture, sculture, installazioni, collage “Traslazioni: esperienze d’arte alla luce del carisma dell’unità”, in occasione del centenario della nascita di Chiara Lubich.

L’inaugurazione è sabato 1° febbraio alle ore 15.30, presso l’auditorium della Fondazione Toniolo, Via dogana 2/A – Verona, con una tavola rotonda con la partecipazione di: Don Maurizio Viviani, direttore del Museo diocesano, Dott. Ettore Goffi, ideatore/coordinatore, S.E. Mons. Stefano Russo, segretario generale della C.E.I., Dott.ssa Marta Michelacci, storica dell’arte, S.E. Mons. Giuseppe Zenti, vescovo di Verona. A seguire alle ore 17 concerto classico con giovani artisti.

Tra gli artisti in esposizione per tutto il mese di febbraio ci sono: Ciro-Roberto Cipollone, Gianni Davì, Ettore Goffi, Benedetto Pietrogrande, Michel Pochet, Vittorio Sedini e anche due veronesi: Angelo De Bortoli e Paolo Azzoni.
 

La mostra è visitabile da sabato 1° a sabato 29 febbraio 2020 con apertura giornaliera dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle ore 13.30 alle ore 17.

Eventi collegati all’esposizione:

Sabato 22 febbraio alle ore 20.30 “In ascolto per la fraternità”: una serata in cui intervengono poeti, attori, cantautori e… giovani talenti.

Infine un altro omaggio alla musica: sabato 29 febbraio alle 20.45 a conclusione dell’expo.
 

L’ingresso alla mostra è gratuito. E’ importante dire all’ingresso che si vuole visitare l’esposizione esibendo l’invito alla mostra.

Dove

  • Chiesa inferiore di San Fermo, Via Dogana, 2, 37121 Verona VR

Quando

La mostra da sabato 1 a sabato 29 febbraio 2020 dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle ore 13.30 alle ore 17

Sabato 22 febbraio, ore 20.30 “In ascolto per la fraternità”

Sabato 29 febbraio alle 20.45 concerto classico

Come

Ingresso gratuito, al solo spazio espositivo di “Traslazioni”, mostrando in cassa l’invito.

Organizzato da

ONG New Humanity con il patrocinio del Comune di Verona

(Comune di Verona)

Please follow and like us
UA-82874526-1