ARIA IN VENETO. FINO A LUNEDI’ ALLERTA 0 (VERDE) IN TUTTA LA REGIONE

(AAV), Padova 13 febbraio 2020 – Dall’11 febbraio le concentrazioni di PM10, dopo qualche giorno di accumulo con livelli oltre il limite giornaliero in quasi tutto il Veneto, hanno incominciato a scendere. Nella giornata di ieri, 12 febbraio, i livelli di particolato atmosferico sono rimasti sopra il limite nei capoluoghi di provincia, ad eccezione di Verona e Belluno, e nelle centraline di Este, Schio e San Bonifacio, mentre nel resto della rete sono state registrate concentrazioni sotto il limite.

Tra il tardo pomeriggio/sera di giovedì 13 febbraio e la notte di venerdì 14 transiterà velocemente sulla regione una perturbazione di origine atlantica, alla quale saranno associate modeste precipitazioni sparse che potranno favorire il dilavamento dell’atmosfera. In seguito, la pressione sarà in aumento, ma fino al pomeriggio di venerdì soffieranno venti moderati da nord-ovest, che potranno garantire un discreto rimescolamento.

In base a queste previsioni, favorevoli per la giornata di oggi e di domani alla dispersione degli inquinanti, nonostante siano stati raggiunti in diverse zone i 4 superamenti consecutivi del limite, secondo quanto previsto dal Nuovo Accordo di Programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano, non si attiva il livello di allerta 1 (arancione) in nessuna zona del Veneto. Il livello di allerta in tutta la regione rimane 0 (verde) fino a lunedì.

Da sabato 15 febbraio il tempo tornerà ad essere stabile e di conseguenza nel fine settimana la situazione meteorologica sarà tale da poter determinare nuovamente l’accumulo degli inquinanti.

(Arpav)

Please follow and like us
UA-82874526-1