Nasce MICOTAP: lanciata la sfida contro le micotossine

Una task force con 12 realtà venete capitanata dalla trevigiana “La Cereal” e una piattaforma informatica integrata a supporto del produttore agricolo domani a Fieragricola 2020 tutte le novità

Nasce una vera task force veneta per combattere le micotossine del mais che verrà presentata domani a Fieragricola. Si chiama Micotap e nasce grazie ai fondi del Piano di Sviluppo rurale della Regione del Veneto. La capofila di questa nuova associazione temporanea d’impresa  è la trevigiana La Cereal di de Lotto e la sua sede è a Paese (Tv) presso Impresa Verde Treviso Belluno.  Il mais non è esente, infatti, dal rischio di contaminazione da parte di diverse categorie di micotossine in quantità variabile a seconda dell’andamento climatico, delle tecniche colturali e della scelta varietale. E’ ormai chiaro che nella coltivazione del Mais la possibile presenza di micotossine non deve essere affrontata con logica di emergenza, ma come un fattore la cui gestione deve essere compresa nei normali protocolli di produzione. Per supportare la maiscoltura nell’applicazione delle tecniche agronomiche in grado di prevenire l’insorgenza di infezioni micotiche e garantire la tutela degli obiettivi agro-ambientali del PSR, questo progetto si propone di valutare l’efficacia di diverse operazioni agrotecniche in forma integrata: scelta di ibridi più resistenti, verifica dell’efficacia della somministrazione di prodotti corroboranti innovativi, gestione ottimizzata delle principali tecniche agricole. Tali attività agrotecniche sperimentali ed innovative saranno puntualmente monitorate e gestite attraverso una piattaforma informatica in grado di integrare tutte le informazioni necessarie a supportare le decisioni gestionali legate alla produzione di Mais anche in modalità di agricoltura di precisione nonché consentire a tutti i partner del progetto di consultare ed attingere in tempo reale a tali consigli ed informazioni.

A favorire la nascita di MicotAP sono 12 soggetti, tutti veneti, che con un intreccio di competenze hanno permesso di sviluppare l’ambizioso progetto: De Lotto “La Cereal” s.r.l. (capofila) , Impresa verde Treviso e Belluno srl, UniPD – Tesaf, Agronica Group srl, Federazione Regionale Coldiretti del Veneto, Agropiu’ servizi agricoli di scremin f., Albanese f.lli s.n.c., Bressan Lorenzo e Paolo s.s., Romano Giuseppe, Vincenzi Giuseppe sas, Condifesa Treviso Vicenza Belluno, Albanese Primo.

(Coldiretti Treviso)

Please follow and like us
UA-82874526-1