Paura a Piove di Sacco – Boron (ZP): «bene la richiesta della Lega di espulsione del marocchino, la sicurezza dei cittadini di Piove non appartiene al PD»

Venezia, 13 febbraio 2020 – “Condivido in pieno l’iniziativa degli amministratori della Saccisica che hanno chiesto l’espulsione del marocchino violento che da troppo tempo imperversa a Piove di Sacco. Ricordo però a chi oggi fa sterile polemica, come la sicurezza non appartenga ad un partito o ad un Sindaco, ma a tutti gli amministratori di buona volontà che hanno a cuore i cittadini e la loro sicurezza”.

Commenta con queste parole il consigliere regionale padovano Fabrizio Boron le notizie relative all’invio della richiesta di espulsione del marocchino violento che da settimane a Piove di Sacco sta terrorizzando i cittadini.

“Ogni amministratore, Sindaco o Consigliere che sia, che si interessa e impegna per il bene della propria comunità, merita il massimo rispetto. Bene, quindi, coloro che da Piove di Sacco e dintorni hanno chiesto di ripristinare quella che deve essere sempre la priorità, ovvero la tutela della sicurezza dei cittadini.

Incomprensibile, quindi, l’atteggiamento del primo cittadino di Piove di Sacco, che dovrebbe ringraziare gli amministratori della Lega che stanno sostenendo la richiesta di espulsione, piuttosto che scaricare responsabilità che non esistono. A ben pensarci però, potrebbe anche fare di più: il ministro dell’Interno rientra in un Governo nel quale il suo partito, il PD, è maggioranza. Magari, per tutelare i cittadini di Piove di Sacco, è più utile un colpo di telefono al ministro invece del solito post polemico…”-chiude Boron

(Lega Nord)

Please follow and like us
UA-82874526-1