Riva Lusenzo – Baldin (M5S): “Il giorno dopo l’incubo che durava da cento anni: l’emozione dei cittadini che ringraziano la buona politica”

Riva Lusenzo – Baldin (M5S): “Il giorno dopo l’incubo che durava da cento anni: l’emozione dei cittadini che ringraziano la buona politica”

(Arv) venezia 21 feb. 2020 –      “C’erano persone finalmente sorridenti dopo aver passato anni da incubo. Avevano in mano le assurde cartelle esattoriali da centinaia di migliaia di euro, finalmente trasformate da minaccia insostenibile in carta straccia”. Queste le parole, affidate a una nota, della Consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Erika Baldin che ricorda: “Insieme al Ministro Federico D’Incà abbiamo fatto visita agli abitanti delle case di Chioggia, vittime di un’assurda vicenda di burocrazia, ottusità dello Stato e politica sorda. Ieri in Senato è diventato legge il passaggio di quelle case, costruite con tanti sacrifici, dal demanio al comune e prestissimo ai residenti. E pensare che non ci voleva molto: solo farsi carico delle sofferenze e degli interessi dei cittadini. Io, con tutti gli altri amministratori del Movimento 5 Stelle, i nostri Senatori veneti e il Ministro D’Incà, lo abbiamo fatto, scardinando anche la distrazione delle altre forze politiche che fino ad ora non se ne erano occupate, attraversando amministrazioni, governi regionali, governi nazionali di ogni colore”.

“È stato emozionante essere accolti dagli abitanti di Riva Lusenzo – conclude Baldin – e sentire quanto sia importante costruire una politica utile e davvero vicina ai bisogni dei cittadini”.

/403

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1