Coronavirus – Valdegamberi (TE): “C’è un’emergenza dimenticata nell’emergenza, i gravi disabili cognitivi”

Coronavirus – Valdegamberi (TE): “C’è un’emergenza dimenticata nell’emergenza, i gravi disabili cognitivi”

(Arv) Venezia 25 mar. 2020 –      “I gravi disabili cognitivi, cerebrolesi, autistici, non hanno la consapevolezza di ciò che sta accadendo. Per loro l’incontro con un familiare o una boccata d’aria non sono un capriccio, ma un fatto terapeutico, la cui assenza sta aggravando la salute dei disabili e rendendo impossibile la vita per i loro familiari”. Le parole sono del consigliere regionale Stefano Valdegmaberi (Tzimbar Earde), che chiede per queste persone “almeno per i casi più gravi, deroghe alle norme restrittive, pur usando tutte le misure di protezione per garantire la loro salute.  Non potendo incontrare i loro familiari, qualcuno di loro, chiuso in un Istituto, sta andando in crisi. Così succede anche per alcuni reclusi nelle proprie abitazioni”. “Propongo che i sindaci possano, almeno per singoli casi estremi,  rilasciare delle deroghe – conclude Stefano Valdegamberi – subordinate al controllo, tramite tampone, della salute delle persone a contatto del disabile, nonché all’adozione di tutti i dispositivi di protezione individuale”.

/578

(Consiglio Veneto)

Please follow and like us
UA-82874526-1