MALTEMPO: GELO IN ARRIVO. COLDIRETTI, ALLERTA PER VIGNETI E FRUTTETI VENEZIANI.

MALTEMPO: GELO IN ARRIVO. COLDIRETTI, ALLERTA PER VIGNETI E FRUTTETI VENEZIANI.

 

MALTEMPO: GELO IN ARRIVO. COLDIRETTI, ALLERTA PER  VIGNETI E FRUTTETI VENEZIANI.

 

23 Marzo 2020 – E’ allarme gelo per i frutteti già fioriti. E’ quanto afferma Coldiretti in riferimento all’allerta della protezione civile per l’arrivo di un’area depressionaria dall’Europa nord-orientale con rilevante calo termico e venti forti. “La fase in questo momento è molto delicata- spiega Andrea Fontanel frutticoltore di Portogruaro- quest’anno la fioritura è anticipata, i meli e i peschi sono già nella fase terminale dell’impollinazione, per cui il freddo improvviso potrebbe compromettere la qualità e quantità dei frutti.” Anche gli insetti utili come le api ingannate dal caldo che sono uscite dagli alveari presenti per ricominciare il loro prezioso lavoro di bottinatura ed impollinazione potrebbero risentire dello sbalzo termico,  proprio ora che la produzione di miele poteva riprendere dopo una delle peggiori annate. Diversa è la situazione dei vigneti le cui gemme non sono ancora ingrossate. “ Per ora, l’aria e il clima molto secco non danno motivo di preoccupazione- afferma Vittorino Bragato viticoltore di Ceggia “ma se dovesse esserci un ulteriore calo della temperatura come annunciato, allora questo  potrebbe causare un danno alla gemma della barbatella compromettendo gravemente la situazione”. Gli orticoltori veneziani facendo molto uso di tunnel e serre non risentono del problema del calo della temperatura, mentre la circostanza potrebbe essere dannosa per le coltivazioni a campo aperto come per di carciofo negli orti della laguna e il radicchio rosso nelle valli di chioggia, salvate fin’ora dal microclima favorevole dato dalla vicinanza del mare.

Coldiretti consiglia ai produttori dove è possibile di intervenire con l’irrigazione antibrina che consente di mantenere la temperatura a zero gradi ricoprendo gli organi vegetali con uno strato di ghiaccio. “Ricorrere inoltre – raccomanda Coldiretti –  alle assicurazioni con polizze multirischio e ai servizi messi in campo dai Consorzi di Difesa dalle avversità atmosferiche è sempre determinante per fenomeni di questo tipo”.

 

 

(Coldiretti Treviso)

Please follow and like us