Coronavirus – Zanoni (PD): “Ho presentato un’interrogazione: Ipab Gris di Mogliano Veneto. La Regione faccia chiarezza sulla gestione dell’emergenza e sostenga la creazione di un nuovo padiglione”

Coronavirus – Zanoni (PD): “Ho presentato un’interrogazione: Ipab Gris di Mogliano Veneto. La Regione faccia chiarezza sulla gestione dell’emergenza e sostenga la creazione di un nuovo padiglione”

(Arv) Venezia 22 mag. 2020 –     Sulla situazione attuale nell’Istituto per anziani Gris di Mogliano Veneto e su tutta la gestione della fase emergenziale occorre fare chiarezza. Il 14 maggio scorso, il 58% degli ospiti era ancora positivo, ovvero, 68 su 117, gli elogi dell’Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana dopo il sopralluogo nella struttura a fine marzo, si scontrano con le denunce degli operatori, costretti a lavorare in situazioni estremamente difficili.  A questo, si aggiunge le dimissioni del direttore della Rsa, Enrico Di Giorgi. Ricordo, che l’Ipab Gris di Mogliano Veneto, è uno dei cinque grandi focolai della provincia di Treviso. Credo sia doveroso fare chiarezza su cosa è successo e su come intervenire per il futuro. Nell’interesse degli ospiti, dei loro familiari, dei lavoratori e di tutta la città”. È quanto chiede Andrea Zanoni, consigliere regionale del Partito Democratico, che ha presentato una dettagliata interrogazione all’assessore alla Sanità e Servizi Sociali Manuela Lanzarin. Vogliamo conoscere – sottolinea il consigliere – quali misure sono state adottate da febbraio a oggi, per contenere il contagio tra ospiti e operatori, quali e quanti dispositivi di protezione individuale sono stati messi a disposizione, e il numero di test sierologici e tamponi effettuati, oltre al loro esito. Questo, per quanto accaduto finora”. “Credo – prosegue il consigliere – sia da valutare con attenzione, il progetto di creare un padiglione specifico, separato con 30 posti letto, in caso di una seconda ondata di epidemia da Covid-19, prevista come più volte comunicato nel prossimo autunno. I trascorsi episodi, evidenziano purtroppo, che le case di riposo sono state tra i principali focolai. Mi auguro che la Giunta sostenga questa proposta”. “Come Partito Democratico non vogliamo accusare nessuno – precisa il consigliere – e il nostro voto favorevole alla commissione d’inchiesta in Consiglio, va proprio nell’interesse dei Centri per anziani. Per questo, rinnovo all’assessore alla Sanità e Servizi Sociali Manuela Lanzarin due richieste: la prima, se intende attivarsi affinché siano garantiti all’Istituto Gris di Mogliano Veneto, sia la fornitura di adeguati dispositivi di protezione, sia controlli periodici con test sierologici e tamponi; la seconda, se la Regione del Veneto, sosterrà economicamente le Rsa maggiormente colpite dal coronavirus, considerato le ingenti perdite dovute al blocco di nuovi ospiti e la riduzione del numero degli stessi perché deceduti”. “Nella prima variazione di bilancio, avevamo presentato un ordine del giorno che chiedeva proprio questo – conclude Andrea Zanoni – ma è stato inspiegabilmente bocciato”.

/1089

(Consiglio Veneto)

Please follow and like us