Sostegno all’alpinismo e al turismo montano – Colman (LN): «Stanziati fondi per le Unioni Montane del Vicentino e della Regione. Serviranno a mettere in sicurezza i sentieri e a permettere un ritorno degli alpinisti»

Venezia, 22 maggio 2020 – «La Regione del Veneto ha stanziato un nuovo contributo in favore delle due Unioni Montane dell’Alto Vicentino, rappresentate dall’Unione Montana Alto Astico e l’Unione Montana Pasubio-Alto Vicentino. Le due realtà riceveranno una somma di 11.218 euro per effettuare interventi diretti a favorire le attività alpinistiche ed escursionistiche del CAI. Un aiuto concreto in un momento storico che sta facendo sentire duramente le sue conseguenze sul settore del turismo, motore trainante dell’economia veneta. Questi fondi sono parte di una quota considerevole (150mila euro) suddivisa dall’amministrazione regionale tra le varie Unioni Montane del Veneto, e permetteranno alle nostre montagne di diventare luoghi sempre più sicuri per i tanti appassionati di alpinismo». A darne annuncio è Maurizio Colman, consigliere regionale del gruppo Lega.

«Questa somma, assieme all’effetto moltiplicatore svolto dalle associazioni di volontariato legate alla diffusione della cultura montana, potrà garantire una efficiente manutenzione dei sentieri, necessaria per una corretta e sicura frequentazione della montagna. Dietro i percorsi, le aree attrezzate, i sentieri curati, c’è il grande e duro lavoro di tante persone che, con amore, curano i nostri luoghi del cuore. Dopo un periodo di chiusura dell’attività alpinistica ed escursionistica dovuto alla pandemia da Covid-19, lo stanziamento della Regione permetterà di percorrere ancora di più i nostri sentieri e incentivare quella particolare forma di turismo lento che può, assieme ad altre, garantire la sopravvivenza delle nostre montagne e di chi, con tanti sacrifici, le cura e ne tiene in vita la cultura e le tradizioni».

(Lega Nord)

Please follow and like us