La presidente Damiano e l’assessore Costalonga consegnano il gagliardetto della città alla più giovane merlettaia di Burano

E’ la più giovane merlettaia di Burano, si chiama Ludovica Zane, ha 15 anni e un sogno nel cassetto: portare avanti l’arte imparata sulle ginocchia della nonna, la maestra merlettaia Sandra Mavaracchio.

Per incoraggiarla nel suo impegno la presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano, e l’assessore alle Attività produttive, Sebastiano Costalonga, l’hanno voluta omaggiare questa mattina a Ca’ Farsetti con un gagliardetto della Città di Venezia a margine della conferenza stampa di presentazione del progetto “Il filo del cuore”.

“E’ fondamentale sostenere le nuove generazioni affinché la tradizione non muoia” hanno sottolineato Damiano e Costalonga.

Ludovica Zane, che frequenta il liceo linguistico a Venezia, ha raccontato di essersi avvicinata all’arte del merletto a cinque anni vedendo all’opera la nonna e la bisnonna, Adelina Molin. Da quattro anni ha deciso di studiare la tecnica sotto lo sguardo vigile della nonna: “Conosco tutti i punti base, ora sto imparando a ordire e disegnare. Vorrei portare avanti questa antica tradizione cercando di condividerla con i miei amici. Ogni volta che vengono a Burano per passare del tempo insieme li invito dalla nonna a lavorare un po’” racconta Ludovica.

(Comune di Venezia)

Please follow and like us