La Giunta approva ulteriori proroghe per il versamento delle rateizzazioni dei debiti tributari ed edilizi e del CUP (ex COSAP e CIMP)

La Giunta comunale, riunita ieri, ha approvato, su proposta dell’assessore ai Tributi Michele Zuin, due delibere che vanno a prorogare i termini dei versamenti per i debiti tributari ed edilizi e le scadenze del Canone Unico Patrimoniale (ex COSAP e CIMP) per le attività economiche.

“Con queste ulteriori due delibere approvate ieri dalla Giunta comunale andiamo a dare un ulteriore segnale di attenzione a delle categorie che hanno avuto particolari disagi durante il periodo di emergenza legato alla pandemia. Per questo, con la prima delibera abbiamo deciso di dare un’ulteriore proroga, fino al 31 ottobre 2021, dei termini di versamento delle rateizzazioni dei debiti tributari ed edilizi. Uno slittamento delle rate che non genererà ulteriori interessi rispetto a quelli determinati nel piano di rateizzazione e che sarà riservato esclusivamente per le attività economiche che abbiano subito una riduzione di fatturato nel 2020 rispetto al 2019 di almeno il 30%.

Con la seconda delibera, invece – continua Zuin – per dar modo all’Amministrazione di distribuire il contributo di 600.000 euro, stanziato a Bilancio con l’ultima variazione, proprio per le attività economiche che devono pagare il CUP, andremo a modificare, per l’anno 2021, le scadenze di pagamento del Canone Unico Patrimoniale di Concessione per i titolari di concessione di occupazione di suolo pubblico (ex COSAP) e di autorizzazioni per installazioni di mezzi pubblicitari (ex CIMP) legate ad attività economiche. Nello specifico sarà spostata al 31 dicembre la scadenza per i pagamenti in un’unica soluzione mentre, per canoni superiori a 516 euro le scadenze saranno fissate per il 31 dicembre 2021, il 31 gennaio 2022, il 28 febbraio 2022 e il 31 marzo 2022. Un’ulteriore decisione presa da questa Amministrazione comunale che, grazie al sindaco Luigi Brugnaro, ha saputo gestire il bilancio in modo tale da consentire ancora oggi di aiutare concretamente tutte quelle realtà che hanno sofferto le ripercussioni della pandemia”.

(Comune di Venezia)

Please follow and like us