A Venezia, Mestre e Zelarino la Festa del Donatore

Si è celebrata nella giornata di oggi, 26 settembre, la Festa del Donatore, tradizionale manifestazione organizzata ogni anno dall’Avis per esprimere riconoscenza ai tanti volontari impegnati in prima persona nell’ attività di donazione del sangue. 

Dopo l’annullamento dell’edizione 2020 a causa della pandemia, quest’anno l’evento si è diviso in tre. Durante la mattinata si sono svolte due cerimonie. La prima ha avuto luogo all’interno della Scuola Grande di San Teodoro, a Venezia, ed ha visto la partecipazione tra gli altri, della presidente del Consiglio comunale.

La seconda si è invece svolta a Zelarino. Qui in rappresentanza del Comune di Venezia è intervenuta l’assessore alla Promozione del territorio.

Il terzo e ultimo appuntamento è stato invece organizzato nel pomeriggio, a Mestre, nel Chiostro del Museo M9. Tra i presenti, l’assessore comunale all’Ambiente.

Come di consueto sono state numerose, anche quest’anno, le onorificenze assegnate ai donatori più assidui, alle quali si sono aggiunte quelle relative al 2020, che non erano state attribuite proprio per il mancato svolgimento della Festa lo scorso anno. Tra queste le Oselle, con le quali sono stati premiati coloro che hanno raggiunto almeno la quota di cento donazioni. Ne sono state consegnate 22 a Venezia, 14 a Mestre e 8 a Zelarino.

(Comune di Venezia)

Please follow and like us