Asilo nido Turra, in arrivo nuovi punti luce a led per 60 mila euro

Non si fermano gli interventi di riqualificazione energetica all’asilo nido comunale Turra. Dopo la manutenzione straordinaria dell’impianto termico e la sostituzione dei serramenti, la giunta ha dato oggi il via libera al progetto definitivo per l’installazione di nuovi e moderni punti luce a led.

L’intervento nella struttura di via Turra 45 è finanziato con un contributo statale di 60 mila euro. Le nuove luci verranno installate nella presidenza, in segreteria, negli uffici, nelle aule, in mensa e nei corridoi. Inoltre, in tre locali saranno montati dei nuovi controsoffitti in pannelli di lana di roccia.

Negli ultimi anni – afferma l’assessore ai lavori pubblici Matteo Celebron – il nido Turra è stato oggetto di alcuni interventi di manutenzione straordinaria. Tra questi, la recente riqualificazione dell’impianto termico dello stabile, con la realizzazione della nuova distribuzione del riscaldamento e l’installazione di nuovi elementi radianti (125 mila euro). Sono in corso, invece, i lavori per la sostituzione dei serramenti esterni dell’edificio (105 mila euro). Tutti interventi mirati all’abbattimento dei costi di gestione e alla riqualificazione energetica dell’edificio, che completiamo con l’installazione dei punti luce a led”.

I lavori di efficientamento energetico al Turra continua l’assessore all’istruzione e all’edilizia scolastica Cristina Tolio vanno di pari passo con quelli che riguardano gli asili nido Ferrovieri e San Lazzaro, cosiddetti gemelli. Non vogliamo infatti lasciare indietro nessuno, la nostra attenzione è rivolta a tutte le strutture della città. Curare la qualità degli ambienti frequentati quotidianamente da bambini ed educatori significa assicurare loro un maggiore benessere”.

L’intervento sarà seguito dal servizio Lavori pubblici e manutenzioni.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

Please follow and like us