Bike sharing, da oggi al via il servizio in città con le prime 70 e-bike

Da oggi cittadini, turisti e city user potranno spostarsi in città rispettando l’ambiente grazie a 70 nuove e-bike. A fine settembre, inoltre, arriveranno altre 80 bici tradizionali, a pedalata muscolare, fino ad una dotazione complessiva di 350 mezzi entro il 2021.

Con la messa a disposizione delle biciclette a pedalata assistita, azionabili tramite l’app RideMovi, il Comune di Vicenza ha dato ufficialmente il via al servizio di bike sharing che sarà fornito dall’azienda italiana RideMovi Spa.

Obiettivo: incentivare una mobilità urbana, smart e sostenibile.

A darne l’annuncio questa mattina nel piazzale della stazione, dove, per l’occasione, sono state posizionate 10 e-bike, sono il sindaco Francesco Rucco, il vicesindaco con delega alla mobilità Matteo Celebron e Davide Lazzari, business development and public affair di RideMovi Spa.

“Promuovere la mobilità sostenibile – ha ricordato il sindaco Francesco Rucco – è un obiettivo del nostro mandato amministrativo. Mi auguro che cittadini e turisti apprezzino e utilizzino fin da subito questo nuovo servizio che permette di spostarsi in modo comodo e green in città”.

“È un servizio innovativo – ha aggiunto l’assessore Matteo Celebron – a servizio della città e del turismo utilizzabile su tutto il territorio comunale. Una vera e propria rivoluzione per la mobilità sostenibile del centro città e dei quartieri di Vicenza”.

Servizio
Gli utenti, una volta registrati, potranno scegliere e prenotare il mezzo attraverso l’applicazione RideMovi che, scaricata gratuitamente sullo smartphone, consentirà di cercare il mezzo più vicino direttamente sulla mappa della città e scansionare poi il codice QR sulla bici, sbloccando così il lucchetto e avviando la corsa. Giunto a destinazione, l’app guiderà l’utente anche sulle modalità e sulle aree di parcheggio. Sempre inquadrando il QR code sulla bici sarà possibile chiudere il noleggio.

La tariffa per l’utilizzo dell’e-bike è di 0,25 euro al minuto. Saranno disponibili pacchetti minuti scontati: per mezz’ora il costo sarà di 6 euro (anziché 7,50) mentre per un’ora 11 euro (anziché 15). I pacchetti minuti potranno essere utilizzati in tutte le altre città in cui è presente il servizio come, ad esempio, Padova, Venezia, Bologna, Mantova e Firenze.

La circolazione dei mezzi sarà possibile su tutto il territorio comunale.

Per quanto riguarda le modalità di parcheggio, all’interno del centro storico la sosta potrà avvenire solo sulle aree evidenziate dall’icona P, corrispondenti alle posizioni delle rastrelliere collocate in città, in modo da garantire un servizio efficiente ed ordinato.

Nella restante parte del territorio comunale gli utenti potranno prendere le bici, usarle e lasciarle dove vogliono, in modalità free floating, senza doverle necessariamente riporre nelle rastrelliere. È prevista però una premialità di 30 centesimi per la riconsegna nei punti parcheggio indicati dall’icona P.

Saranno presenti anche delle No parking area (ad esempio i parchi che chiudono durante la notte), nelle quali non potrà avvenire la sosta: qui in caso di parcheggio sarà applicata una sanzione di 10 euro.

Sarà attivo, inoltre, un servizio operativo su strada incaricato di gestire guasti, atti vandalici, manutenzione ordinaria delle bici, controllo e riequilibrio della flotta di mezzi in funzione degli spostamenti effettuati dagli utenti.

Caratteristiche tecniche

Le RideMovi e-bike sono biciclette a pedalata assistita dotate di un motore elettrico in grado di raggiungere una velocità massima di 25 chilometri orari.

Dotate di gps e tecnologia IoT (Internet of Things) con un lucchetto intelligente brevettato “smart lock”, che viene sbloccato e bloccato tramite scambio di informazioni tra la bicicletta e l’applicazione, i mezzi hanno un’autonomia di 70 chilometri e un sensore di coppia integrato che compensa fino al 95 per cento lo sforzo necessario per pedalare. 

Il tracciamento Gps consente al gestore di conoscere la posizione di ogni bicicletta e di attivarsi per il suo recupero in caso di furto o di prelievo improprio.

RideMovi Community

Il servizio RideMovi è presente con 30 mila mezzi in Italia e Spagna.

In poco più di 3 anni 1,5 milioni di utenti hanno pedalato per quasi 20 milioni di chilometri, risparmiando tonnellate di C02.

Informazioni

Ulteriori informazioni sul servizio di bike sharing sono disponibili sul sito del Comune nella sezione Mobilità e trasporti:

https://www.comune.vicenza.it/uffici/cms/mobilitatrasporti.php/mobilita_ciclabile/bike_sharing e sul sito dell’azienda https://www.ridemovi.com/it/.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

Please follow and like us