Nuovo bonus luce e gas, fino a 800 euro di contributo alle famiglie in difficoltà

Gli assessori Tosetto e Zocca

Un nuovo contributo fino a 800 euro per pagare le bollette della luce e del gas è stato deciso dall’amministrazione a sostegno delle famiglie in difficoltà economica a causa del Covid. Per accedervi è necessario avere un Isee fino a 35 mila euro e aver patito nel 2020 o nel 2021 una riduzione del reddito superiore al 25% rispetto al 2019.

Al bando, pubblicato sul sito del Comune, si accede presentando domanda online dal 29 novembre al 22 dicembre.

Questa mattina presentano i contenuti del nuovo bonus l’assessore alle politiche sociali Matteo Tosetto e quello al bilancio Marco Zocca.

L’onda lunga dell’impatto economico della pandemia – ha ricordato l’assessore Matteo Tosetto – si fa ancora sentire sulle famiglie più fragili, che fanno fatica a pagare le bollette. Per questo motivo, tra le nuove misure di sostegno, abbiamo ritenuto di riproporre il bonus utenze domestiche, con cifre più alte più e per una platea più ampia del precedente, concluso in primavera. Portiamo infatti da 500 a 800 euro il contributo massimo percepibile e da 26 mila a 35 mila euro l’Isee per accedervi”.

Per questa operazione – ha aggiunto l’assessore Marco Zocca – mettiamo ad disposizione 250 mila euro derivanti dal Fondo di solidarietà comunale che la giunta ha destinato a questo scopo tenendo conto anche dei previsti aumenti sulle bollette che già dal IV trimestre di quest’anno stanno gravando sulle famiglie già in difficoltà. Complessivamente, per il solo ambito sociale, nel biennio dell’emergenza Covid abbiamo stanziato oltre 3,5 milioni di euro tra fondi statali e regionali e il Fondo di solidarietà comunale”.

Per la formazione della graduatoria, oltre alla condizione economica conterà la presenza in famiglia di minori e di persone con più di 75 anni. A chi beneficia del bonus elettrico per disagio sociale e del bonus gas non sarà attribuito il punteggio relativo all’Isee.

E’ possibile accedere al contributo anche se lo si è già percepito con il precedente bando: in tal caso dall’importo del beneficio verrà detratto quanto già erogato.

Le famiglie fino a due componenti potranno percepire 400 euro, quelle composte da tre o quattro persone avranno 600 euro, quelle con 5 o più componenti percepiranno 800 euro.

Chi non è in grado di fare autonomamente domanda online può chiedere un appuntamento ai Centri servizi sociali territoriali (Csst) per la compilazione assistita.

Il precedente bando ha visto la presentazione di 344 domande, di cui 304 idonee e liquidate con contributi da 200 a 500 euro.

La maggior parte delle famiglie beneficiarie (238) ha minori a carico.

Per informazioni sui requisiti e sulle modalità di partecipazione al nuovo bando:
https://www.comune.vicenza.it/cittadino/scheda.php/42720,277626

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

Please follow and like us